Sei in:

Veneto agricoltura diventa Agenzia per l’innovazione del settore primario: la Giunta veneta nomina l’ingegnere trevigiano Alberto Negro nuovo direttore

La Giunta regionale del Veneto – su proposta dell’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan – ha nominato Alberto Negro, ingegnere di Musile di Piave, nuovo direttore dell’Agenzia veneta per l’innovazione del settore primario. Finisce così la fase commissariale di Veneto Agricoltura, l’ente strumentale della Regione per i settori agricolo, forestale e agroalimentare, e nasce l’Agenzia per l’innovazione del settore primario, come previsto dalla legge regionale istitutiva (la n. 37/2014).

“Ringrazio il dottor Giuseppe Nezzo per il prezioso lavoro svolto e per aver gestito questa fase di transizione – dichiara l’assessore Pan – gestendo le operazioni di liquidazione di Veneto Agricoltura e dò il benvenuto all’ingegner Negro. Contiamo sulla sua esperienza di manager e di amministratore per organizzare la nuova agenzia, secondo gli indirizzi strutturali dati dalla Giunta. La nuova Agenzia dovrà essere uno strumento importante ed efficiente per la ricerca, l’innovazione e la competitività dell’agricoltura, dell’attività forestale e del settore ittico in Veneto. Auguro all’ingegner Negro buon lavoro nell’impegno affidatogli di valorizzare patrimonio, personale e risorse dell’agenzia e di perseguire l’obiettivo del contenimento dei costi ottimizzando l’operatività dell’ente”.

Alberto Negro, 58 anni, consigliere ed ex assessore alla cultura e allo sport a Musile di Piave, è stato direttore generale e amministratore di numerose aziende del settore elettromeccanico, tra cui Zoppas e Isotex. L’incarico di direzione della nuova agenzia veneta per il primario durerà tre anni e prevede un compenso annuo di 140 mila euro.

Sul nome di Negro, che da tempo circolava, e sulle prospettive dell’Agenzia le opposizioni avevano presentato un’interrogazione al presidente Zaia chiedendogli se ritenesse la nomina dell’ingegnere meccanico di Musile di Piave a direttore dell’Agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario fosse idonea a soddisfare i requisiti di comprovata esperienza e competenza richiesti dalla legge regionale n. 37/2014.

22 giugno 2016 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top