Breaking news

Sei in:

Veneto. Pubblicato bando generale Sviluppo-rurale, 20milioni benessere ovaiole e suini

È stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n.1 del 4 gennaio 2013 l’ultimo bando generale del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013, che mette a disposizione delle imprese agricole venete circa 88 milioni di euro complessivi, dei quali 21,9 milioni di euro per il rilancio del settore agricolo ed agroindustriale nel territorio polesano coinvolto dal terremoto del maggio scorso. Venti milioni complessivi sono destinati agli interventi per il benessere delle ovaiole (8) e dei suini (12).

Il testo completo è disponibile nella sezione “Sviluppo Rurale – Bandi e Finanziamenti” del portale regionale www.regione.veneto.it.

È possibile consultare i bandi di ogni singola misura per conoscere nel dettaglio le scadenze, le tipologie di interventi possibili, i limiti e le condizioni e i livelli di aiuto, partendo dalla pagina web http://www.regione.veneto.it/web/agricoltura-e-foreste/nono-bando-2012.

Le richieste andranno presentate entro il 28 febbraio per quanto riguarda il Pacchetto Giovani Regione Veneto – ISMEA, che mette a disposizione complessivamente 7 milioni di euro dei quali 1,75 milioni per le zone montane. Per le altre misure la scadenza è il 30 marzo.

Per l’agricoltura e l’agroalimentare polesani, 4 milioni saranno destinati al Pacchetto Giovani B, 4 milioni alla misura 123 “accrescimento del valore delle produzioni”, mentre la parte restante sarà compresa nella misura 121 “ammodernamento aziende agricole”.

Della restante dotazione, oltre ai 7 milioni per il Pacchetto Giovani Regione – Ismea, 40 milioni vengono indirizzati alla misura 121 “Ammodernamento delle aziende agricole”.

Di questi, 20 milioni sono destinati a interventi ambientali e, di questi, 5 milioni per la montagna; 8 milioni per il benessere delle ovaiole; 12 milioni per il benessere dei suini. E’ infine di 15 milioni la dotazione perla Misura 123 “Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli”.

Il provvedimento riguarda infine il cosiddetto Asse 3 “Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia”, in particolare la misura 311 “Diversificazione in attività non agricole”, azioni 1 e 2 (2 milioni per ciascuna azione).

Fonte Regione Veneto – 11 gennaio 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top