Breaking news

Sei in:

Veneto. Via libera al maxi-bilancio da 9 miliardi dell’azienda Zero

Pochi giorni fa è arrivata la prima certificazione del primo bilancio di Azienda Zero da parte della Price Waterhouse Coopers, società internazionale di controllo contabile e specializzata in certificazioni.Azienda Zero è, ora, tra le prime in Italia ad avere attuato il percorso di verifica così come richiesto dai ministeri di Economia e Salute

Con la Legge Regionale n. 19 del 25 ottobre 2016 veniva istituito l’Ente di governance di tutta la sanità regionale veneta denominata “Azienda per il governo della sanità della Regione Veneto – Azienda Zero”.

La decisione rispondeva all’esigenza di unificare e centralizzare alcune funzioni tutto il sistema sanitario veneto, come ad esempio la programmazione e attuazione sanitaria e socio-sanitaria, il coordinamento e la governance, riconducendo in seno alla predetta Azienda tutte le attività tecnico amministrative.

Al momento della creazione di Azienda Zero, il governatore Zaia dichiarava che questa azienda nasceva non per spendere meno, ma per spendere meglio.

Ma di cosa si occupa realmente questo ente? 

Di programmazione finanziaria; determina gli obiettivi dei direttori generali delle varie Ulss venete; cura le politiche degli investimenti e gli acquisti centralizzati, le risorse umane e tecnologiche; definisce e controlla i costi standard; gestisce i flussi informativi ed il controllo interno alle Ulss e coordina gli uffici legali. Inoltre, si occupa della gestione sanitaria accentrata, cioè della quota del Fondo sanitario che ogni anno la Regione tiene da parte per risanare il bilancio consultivo complessivo e gestisce i flussi di cassa per garantire il fabbisogno e redige il bilancio consolidato preventivo e consultivo del Sistema sanitario regionale.

Pochi giorni fa è arrivata la prima certificazione del primo bilancio di Azienda Zero, un maxi bilancio di 9 miliardi di euro, sottoposto ad una società esterna come fanno le grosse aziende internazionali.
La certificazione è arrivata la settimana scorsa dalla Price Waterhouse Coopers, società internazionale di controllo contabile e specializzata in certificazioni.

9 miliardi di euro, da ridistribuire alle 9 Ulss venete, alle due Aziende ospedaliere di Padova e Verona e all’Istituto Oncologico Veneto.

Azienda Zero è, ora, tra le prime in Italia ad avere attuato il percorso di verifica così come richiesto dai ministeri di Economia e Salute, nei confronti di tutti i Sistemi sanitari regionali.

La certificazione riprende i principi fondamentali dell’azione amministrativa, come la trasparenza ed il buon governo.

302 dipendenti che lavoreranno a breve nella nuova sede legale dell’Azienda Zero, la cosiddetta Casa Rossa di via Avanzo, dietro la  Stazione lato Arcella. L’ultimo tassello ancora mancante è la nomina del Direttore Generale del nuovo Ente con mansioni amministrative contabili importantissime per le Ulss regionali; il bando, in scadenza per il prossimo mese, estende a tutta Italia la candidatura.

Endrius Salvalaggio – Quotidiano sanita – 22 maggio 2018 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top