Breaking news

Sei in:

Venezia, indagine Inca: pesca abusiva, allarme diossina

«I veneziani che mangiano pesce e mitili di laguna almeno tre volte alla settimana hanno nel sangue una concentrazione di diossina superiore a qualunque abitante della popolazione veneta».

Questo dato allarmante è stato espresso dall’Inca, il consorzio interuniversitario con sede a Marghera. L’Inca, ieri mattina, ha promosso all’auditorium Santa Margherita di Venezia un convegno sulla chimica ed i microinquinanti. «Purtroppo – ha affermato Stefano Raccanelli, direttore del laboratorio Inca – gli allarmi sulla contaminazione alimentare avvengono una volta che i prodotti sono stati per la maggior parte consumati. I veneziani, fra pesce di laguna e il petrolchimico, hanno gli stessi tassi di diossina nel sangue degli abitanti di Taranto. Eppure la Regione evita di prendere posizione, non avviando ricerche sui microinquinanti, perché attivarsi vuol dire sapere e quindi necessariamente prendere decisioni».

L’Inca ha preso anche in considerazione l’aspettativa di vita: se l’età media è aumentata, dal 2003 è crollato il diagramma che indica una vita “sana”. Insomma, si vive di più ma la salute viene deteriorata per l’aumentare di patologie cronico-degenerative, fra cui in primo luogo il cancro.

«Ora si vorrebbe chiudere questo laboratorio di ricerca – conclude Raccanelli – L’Inca lo ha offerto alla Regione, ma questa fa orecchio da mercante. Eppure la prevenzione dovrebbe essere fra i primi compiti istituzionali e l’unica arma per favorire la salute dell’uomo. In laguna, oltre a quanto non abbiamo ancora scoperto in merito ai microinquinanti, vige ancora la pesca abusiva, in luoghi fortemente inquinati. Sostanze cancerogene che poi ci troviamo nel piatto, a casa o al ristorante, e che facciamo mangiare ai nostri figli. Eppure l’obiezione che viene mossa agli “allarmisti”, medici e scienziati, pare sia che le sostanze cancerogene, in fondo, non ci danneggino più di tanto».

gazzettino.it – 2 aprile 2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top