Breaking news

Sei in:

Veterinario lowcost uccide cagnolino «Non sapeva dove mettere mani»

Operata male, una cagnetta in preda a forti dolori addominali è morta poche ore dopo l’intervento. È accaduto a Piombino.

Lo studio medico dove la bestiola è stata portata è quello di un presunto veterinario romeno, dai prezzi low cost, sconosciuto all’ordine dei veterinari di Livorno e agli uffici comunali che, dopo l’operazione, non si è fatto più trovare.

Sul caso, riferito dal quotidiano Il Tirreno, indagano ora i carabinieri. «La povera bestiola aveva un metro di intestino in necrosi, che gli ha causato un infarto addominale perché l’intestino era stato tagliato e malamente ricucito alle due estremità; non solo: erano stati recisi anche i vasi sanguigni», racconta il dottor Marco Melosi, che è anche presidente dell’ordine dei veterinari di Livorno, dopo aver eseguito l’autopsia.

«Chi ha operato la cagnetta evidentemente non sapeva dove mettere le mani», ha aggiunto il professionista che, dopo aver visto le condizioni del cane, ha presentato un esposto sull’episodio. A chiedere l’intervento del dottor Melosi è stato un amico del proprietario della cagnetta, una meticcia tigrata, preoccupato dell’improvviso peggioramento dell’ animale dopo l’intervento, praticato al prezzo stracciato di 50 euro

 toscananews – 13 maggio 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top