Breaking news

Sei in:

Vicenza. Dagli argini ai cassonetti: è allarme topi centro storico

Sono in aumento segnalazioni e lamentele per la presenza di roditori in molti quartieri e lungo i corsi d’acqua. Avvistamenti anche vicino alle scuole. La ditta specializzata incaricata della deratizzazione ha posato circa 500 esche in tutta la città. Centro storico sotto osservazione

Parlare di topi o di roditori in una città nota per essere popolata da “magnagati” fa sorridere. Ma fino ad un certo punto. Quando la pazienza arriva al limite l’unica via che resta è quella dello sfogo con tanto di lettere, fotografie, denunce pubbliche. I topi stanno invadendo la città? No, ma se ne vedono di più passeggiare non solo lungo gli argini dei fiumi, ma in via Cattaneo come ribadito da un nostro lettore nei giorni scorsi, che descriveva signore impaurite e vocianti alla vista dei roditori, piuttosto che in corso S. Felice e Fortunato e in via Torino, oppure lungo la pista ciclabile di via Ragazzi del ’99 utilizzata da Paola Marchiorato e, probabilmente, da molti studenti per raggiungere il “Boscardin” e altri edifici scolastici all’interno della “cittadella degli studi”. «Non si tratta di un grande spettacolo – spiega Marchiorato -, se poi ci mettiamo i cassonetti pieni con sacchi di immondizia abbandonati attorno, la scena diventa ancora più decadente e l’incuria fin troppo evidente». Se le segnalazioni non mancano a mettere i puntini sulle “i”, il dott. Alberto Campana, direttore tecnico della “Biocontrol ” di Arcugnano, l’impresa che si occupa della deratizzazione in città dal 2005 e che ha vinto anche il nuovo appalto indetto del Comune. «Innanzitutto Vicenza non è infestata dai topi come lo possono essere Venezia oppure Mestre dove i problemi sono più consistenti – attacca -. In città ci sono 500 esche, la maggior parte, più di 150, collocate nel territorio della circoscrizione 1 per cui in centro storico, e ancora nella zona 4 in via Cul de Ola, nella 6 al Villaggio del Sole, S. Lazzaro, Sant’Agostino e lungo la Riviera Berica.

Il Giornale di Vicenza – 24 novembre 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top