Sei in:

Vicenza. L’Onlus cerca allevatore di capre. Centralino subissato di telefonate

«AAA cercasi addetto alla stalla di capi caprini, tempo pieno, orario spezzato». Appena il tempo di pubblicare l’insolito annuncio sul mensile gratuito «La Piazza» e la onlus vicentina che lo ha inserito è stato subissata di chiamate. Anche più di dieci in un giorno.

Sintomo che chi cerca lavoro è anche disposto a sporcarsi le mani, a infilare gli stivaloni e ripulire ogni giorno la stalla, occupandosi degli animali, stando a stretto contatto con loro. L’allevatore più che l’operaio o l’impiegato. «Alle 10 di mattina hanno già chiamato in otto, e chi se lo immaginava che rispondessero in così tanti: italiani e stranieri in egual misura», fa sapere la segretaria del centro vicentino di solidarietà di Schio che si occupa del recupero e reinserimento sociale delle persone tossicodipendenti.

«Cercavamo la figura dello stalliere-allevatore per la nostra struttura di Montemezzo di Sovizzo. E non è stato affatto difficile trovarlo» spiegano dal Ceis, specificando di aver anche già scelto il candidato

Corriere del Veneto – 13 marzo 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top