Sei in:

Vicenza. Nutrie e conigli rovinano la collina che ospita il tempietto di parco Querini. Il Comune investe 100mila euro per sistemare i danni

Centomila euro per sistemare i danni provocati da nutrie, conigli e tartarughe alla collina che ospita il tempietto di parco Querini. Ma anche trecentomila euro di lavori al mercato ortofrutticolo, duecentomila euro di interventi sui marciapiedi e altre sistemazioni all’autorimessa comunale di via Frescobaldi.

La giunta comunale ha approvato, ieri, una serie di interventi per un valore complessivo di circa 800 mila euro che toccano molte zone della città. Ci sono interventi su strutture «di servizio» come l’autorimessa comunale o su zone di commercio come il mercato ortofrutticolo. Ma su tutte spiccano i centomila euro che l’amministrazione ha stanziato per sanare un problema emerso al parco storico della città: quello dovuto alla presenza di nutrie e altri animali «non-autoctoni» al Querini. «La loro presenza ha accelerato il processo di degrado della collina che ospita il tempietto (realizzato da Antonio Piovene, ndr ) e il loro movimento fra le siepi e i terrazzamenti ha eroso il terreno e creato uno scollamento fra la palificata che sostiene la base della collina e la parte a monte». Insomma, lo scavare cunicoli delle nutrie e l’azione costante di tartarughe e conigli danneggia pure la parte storica del polmone verde di Vicenza. E il Comune deve intervenire. Innanzitutto allontanando gli animali («Abbiamo potenziato il servizio di cattura e allontanamento» fanno sapere da Palazzo Trissino), poi con lavori ad-hoc da 100 mila euro alla palificata che sorregge collina e tempietto: «Interventi necessari – dichiara l’assessore alla Cura urbana, Cristina Balbi – e che saranno eseguiti tenendo alla larga gli animali».

A questo stanziamento si affiancano altri lavori finanziati dal Comune e che saranno eseguiti nel corso del 2017: con 300 mila euro sarà risanata la tettoia del mercato ortofrutticolo («Lo stanziamento più importante degli ultimi trent’anni su quella struttura» precisa l’assessore alla Semplificazione Filippo Zanetti) mentre 180 mila euro serviranno per la messa in sicurezza dello stabile di via Frescobaldi adibito ad autorimessa comunale e 200 mila euro saranno spesi per rifare i percorsi pedonali di via Europa, viale Fiume e via Istria.

Gian Maria Collicelli – Il Corriere del Veneto – 16 novembre 2016 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top