Breaking news

Sei in:

Agricoltura, export in ripresa. Ma il saldo rimane negativo

L`export agricolo nel mese di maggio mostra segnali di ripresa e interrompe la sua lunga caduta e nel mese di maggio. Eppure, Nonostante la variazione positiva del 6,2%, rispetto allo stesso mese del 2011, da gennaio a giugno il risultato resta saldamente ancorato al segno meno, facendo registrare una riduzione del 5,5% delle vendite oltreconfine rispetto al primo semestre dell’anno scorso.

“Colpa dei costi produttivi troppo ingombranti nei bilanci aziendali e delle zavorre fiscali che spesso ostacolano la competitività delle nostre imprese”, afferma la Cia, Confederazione italiana agricoltori, commentando i dati sul commercio estero diffusi oggi dall’Istat.?? “Mentre il made in Italy agroalimentare conferma le sue buone performance all’estero, facendo registrare un più 6,9% tendenziale, nei primi sei mesi dell’anno l’agricoltura sconta l’eccezionale ondata di maltempo che ha penalizzato moltissimo le nostre produzioni agricole”.

A incidere sull’incoraggiante prestazione dell’export agricolo di maggio sono le vendite dei prodotti freschi, in particolare frutta e verdura.?? A determinare, invece, il dato negativo più significativo, cioè il -5,5% tendenziale registrato nei primi sei mesi dell’anno, sono i problemi strutturali del settore. “Il punto più critico per le aziende – spiega la Cia – restano i costi produttivi troppo alti e i prezzi all’origine non remunerativi, che limitano fortemente i margini di guadagno”.

17 luglio 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top