Breaking news

Sei in:

Balduzzi: per la spesa sanitaria tagli sì, ma intelligenti

Libera profesione e possibili tagli alla spesa. “Tagli sì, ma intelligenti e senza indebolire il sistema”, la tesi del neo ministro della Salute

La prima intervista del neo ministro Renato Balduzzi esce quasi in sordina, in pieno stile “Monti”. Certo, parlare di sordina, quando a pubblicarla (stamattina) è il primo quotidiano italiano e cioè il Corriere delle Sera, è un po’ un ossimoro. Fatto sta che sarà per il titolo, sarà per i toni del colloquio tra Balduzzi e la brava Margherita De Bac che è riuscita là dove diversi giornalisti avevano trovato un muro di riserbo in questi primi giorni da ministro, il “Balduzzi pensiero” scorre tra le righe emanando serenità e pacatezza.

Tutto sommato meglio così, dopo anni di toni urlati su ogni argomento. Soprattutto su quelli toccati dal neo ministro e cioè quelli bioetici. Rispetto ai muri ideologici di un Sacconi o di una Roccella, lo stile di Balduzzi, cattolico di “militanza intensa” (la definizione è autobiografica), pare provenire da un altro pianeta.

Caso Englaro? “L’orientamento del governo – inizia a puntualizzare Balduzzi – è di lasciare che su queste tematiche prosegua il lavoro parlamentare legislativo. Il governo si rapporterà alle commissioni parlamentari. L’esecutivo ha il massimo rispetto delle Camere. Non apparteniamo a una maggioranza precostituita. Faremo in modo – la chiosa finale del ministro – che queste tematiche perdano il carattere divisivo avuto finora”.

Procreazione assistita? “A suo tempo – ricorda il Balduzzi giurista – sostenni che si trattava di materia che necessitava di una legislazione, naturalmente nel rispetto della Costituzione e degli orientamenti del giudice costituzionale. Non è nostra intenzione – sottolinea il Balduzzi neo ministro – prendere ulteriori iniziative, ci rimettiamo alle Camere. Noi possiamo offrire un contributo unitivo. Non credo spetti a un esecutivo come il nostro assumere iniziative autonome”.

Frasi asciutte. Né una parola di più né una di meno. In pieno stile Monti, per l’appunto. E lo stesso anche quando dai temi etici si passa ai temi più strettamente sanitari dell’intervista.

quotidianosanita.it – 22 novembre 2011

 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top