Breaking news

Sei in:

Bologna. Porte aperte carcere Dozza, cane in visita padrone detenuto

Accolta la richiesta dell’uomo che si trova in un reparto di alta sicurezza. La direttrice del carcere: «Il cane è un affetto»

BOLOGNA – Per la Festa della famiglia in carcere, in programma da lunedì a sabato prossimo, un detenuto riceverà la visita del proprio cane. Succede a Bologna e la notizia è confermata dalla direttrice del penitenziario della Dozza, Ione Toccafondi. Il detenuto, che si trova in un reparto di alta sicurezza, ha presentato la richiesta e la dirigenza, in via eccezionale, ha dato risposta positiva. «Ci siamo sentiti di accoglierla – ha detto Toccafondi – perchè ci è sembrata accettabile e valida». Per la prima volta nel capoluogo emiliano, le porte del carcere si apriranno dunque ad un animale da compagnia. Durante la festa, i detenuti riceveranno in locali diversi dal consueto parlatorio, i propri familiari, con la possibilità di far giocare i bambini. «È un momento dedicato agli affetti, e un cane è un affetto», prosegue la direttrice. L’animale sarà portato all’interno dalla compagna dell’uomo

24 novembre 2012 – Asca

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top