Breaking news

Sei in:

Conferenza della Repubblica: il via libera oggi al Cdm

Via libera definitivo oggi al Ddl che istituisce la Conferenza della Repubblica, il nuovo organo che sancirà l’addio alle attuali Conferenze (Stato-Regioni, stato-città e unificata).

La settimana scorsa la Conferenza unificata ha, infatti, espresso «parere favorevole» al Ddl che ha recepito le richieste di modifica delle Regioni.

E cioè: l’inserimento nel testo di uno specifico richiamo alla normativa attuale (Dlgs 281/97); il rinvio della disciplina del «potere sostitutivo» in caso di inadempienza (articolo 120 della Costituzione) dal testo del Ddl a una definizione condivisa in sede di decreti attuativi. E infine un intervento sul “sistema di voto” per il quale il Governo ha accolto la richiesta di Regioni e autonomie locali di mantenere valido l’attuale assetto di votazione «a maggioranza » per i pareri e «all’unanimità» per accordi e intese (la cosiddetta «salvaguardia del potere di veto»).

Infine il ministro per gli Affari regionali, Raffaele Fitto, ha accettato di dare vita a un «tavolo politico permanente » di confronto per seguire l’andamento dell’iter parlamentare e la “scrittura” condivisa dei decreti attuativi del Ddl delega.

Le conferenze saranno dunque sostituite da «un unico organo permanente»: la «Conferenza della repubblica », presieduta dal premier, distinta in due sezioni, una per le Regioni, l’altra per le autonomie locali. Con i decreti delegati sarà disciplinato il sistema di votazione delle sedute, verranno fissati «termini perentori» per pronunciarsi sui provvedimenti del governo e disciplinati i casi di «mancata partecipazione o di astensione» alle votazioni «secondo criteri di semplificazione e di celerità, stabilendo la validità della votazione sulla base dei presenti».

Sanita.ilsole24ore.com – 9 giugno 2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top