Breaking news

Sei in:

Federalismo, Parlamento: verso pareri a decreto costi standard sanità

Fra Camera e Senato audizioni di Sacconi, Vegas, Grasso e Varrone. Il SIVeMP in Commissione affari sociali sulla legge in materia di animali d’affezione e prevenzione del randagismo

Roma, 21 marzo (Il Velino) – Nelle commissioni dei due rami del Parlamento si stringono i tempi sul decreto legislativo del governo sul federalismo fiscale che affronta i costi della sanità regionale. La prossima settimana se ne occupano, per dare il loro parere, le commissioni Affari Costituzionali, Bilancio e Affari Sociali di Montecitorio; nonché l’Affari Costituzionali e la Finanze del Senato. Sarà poi la commissione Bicamerale sul federalismo a dare il suo giudizio definitivo entro il 23 marzo. La I commissione della Camera comincerà peraltro già a occuparsi anche del successivo decreto sul federalismo (quello in materia di risorse aggiuntive ed interventi speciali per la rimozione degli squilibri economici e sociali) sia mercoledì 23 che giovedì 24 marzo. Ascolterà poi (mercoledì 23), nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle Autorità amministrative indipendenti, il Primo Presidente della Corte di Cassazione, dott. Ernesto Lupo. In commissione Giustizia si lavora ancora al ddl che punta all’adozione di misure contro la durata indeterminata dei processi, per il quale tra l’altro lunedì 21 marzo alle 18 scade il termine per la presentazione di subemendamenti all’articolo aggiuntivo e all’emendamento del relatore. Da segnalare poi, sempre in II commissione, l’audizione del professor Emilio Dolcini, ordinario di diritto penale presso l’Università degli Studi di Milano, sulle proposte di legge per il contrasto dell’omofobia e transfobia.

Altre audizioni molto importanti quella di giovedì 24 marzo in Commissione Lavoro del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Maurizio Sacconi, sui contenuti del recente avviso comune relativo alle misure a sostegno delle politiche di conciliazione vita/lavoro e di crescita dell’occupazione femminile; e quella del Presidente della Consob Giuseppe Vegas in commissione Finanze sui mercati degli strumenti finanziari (mercoledì 23 marzo alle 13). La stessa VI commissione peraltro attende in settimana i pareri consultivi di Affari Costituzionali e Bilancio per poter licenziare (presumibilmente la settimana successiva in sede legislativa) il ddl che istituisce un sistema di prevenzione delle frodi nel settore assicurativo. In Commissione Cultura dovrebbe invece arrivare alla fase decisiva il controverso ddl per favorire la costruzione e la ristrutturazione di impianti sportivi e stadi anche a sostegno della candidatura dell’Italia a manifestazioni sportive di rilievo europeo o internazionale. Sfumata in questo caso quasi sicuramente la possibilità di un varo in sede legislativa dopo la contrapposizione su alcuni emendamenti in materia di vincoli ambientali e idrogeologici.

Audizioni poi mercoledì 23 marzo in commissione Trasporti e Attività produttive (riunite) di rappresentanti di Sorgenia, Federutility, Cei-Cives, I-Com e del professor Fabio Orecchini coordinatore del Gruppo Energia e Ambiente, nell’ambito dell’esame delle proposte di legge per favorire lo sviluppo della mobilità mediante veicoli che non producono emissioni di anidride carbonica. Lo stesso giorno la sola trasporti ascolterà invece sul settore del trasporto ferroviario di passeggeri e merci i rappresentanti di Asstra (il giorno dopo sarà la volta di Federmanager); per poi esaminare le proposte di nomina del comandante Cesare Arnaudo, del professor Michele Gasparetto e della professoressa Elda Turco Bulgherini a componenti del collegio dell’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo. In commissione Attività produttive verranno invece auditi, giovedì 24 marzo, i rappresentanti di Unioncamere, Assocamerestero, Promos e del Ministero dello sviluppo economico nell’ambito dell’esame delle proposte di legge per la promozione economica e dell’immagine turistica, commerciale e culturale dell’Italia all’estero. Da segnalare ancora in commissione Affari Sociali le audizioni informali di rappresentanti dell’Ente nazionale protezione animali (Enpa), della Federazione nazionale ordini dei veterinari italiani (Fnovi), dell’Associazione nazionale medici veterinari italiani (Anmvi), del sindacato italiano veterinari di medicina pubblica (SiveMp), della Lega antivivisezione onlus (Lav) e della Lega nazionale per la difesa del cane (Lndc). Tutti chiamati a dire la loro sulla legge in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo.

In ultimo si fa notare l’audizione in commissione Agricoltura, giovedì 24 marzo, del Commissario straordinario dell’Unire, professor Claudio Varrone, sulla situazione e sull’attività dell’ente. Per quello che riguarda il Senato va sicuramente evidenziato il voto (martedì 22 marzo) in commissione Industria sul parere al decreto correttivo del governo in materia di ubicazione dei siti nucleari, già espresso mercoledì scorso dalle commissione riunite Ambiente e Attività Produttive di Montecitorio. Poi tutta una serie di audizioni. Quella del Procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso sul ddl che recepisce la convenzione Lanzarote contro lo sfruttamento sessuale; quella del capodipartimento politiche europee e internazionali del Mipaaf Mario Catania, sul sistema Paese; quella, in Affari Costituzionali e Lavoro in sede congiunta, di rappresentanti di Confindustria, Confetra, Anci, Upi e Conferenza delle Regioni sui ddl in materia di diritti di sciopero e di libera circolazione.

 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top