Breaking news

Sei in:

Turisti a Bibione fermati per aver investito uno scoiattolo

Siamo abituati ai cartelli di pericolo che indicano il possibile attraversamento della strada da parte di mucche o di cervi e caprioli.

Grazie a delle magliette che spopolano in tanti negozi di souvenir, siamo ormai avvezzi a quelli che indicano la possibile comparsa dei canguri (possibile solo se ci si trova in Australia), ma agli scoiattoli qui da noi non aveva mai pensato nessuno. A Bibione, invece sì. E ne sa qualcosa una famiglia fassana che per essersi trovata sul parabrezza della propria auto il simpatico roditore, rischia una multa.

Sì perché nella località marina da tempo hanno fatto la loro comparsa questi cartelli bianchi che recitano appunto «attraversamento scoiattoli». E la segnaletica impone di conseguenza ha chi guida di tenere una velocità in grado di non mettere in pericolo la vita dei piccoli animali. La famiglia trentina (avvezza quindi ai cartelli che indicano la possibilità di animali che arrivano all’improvviso sulla strada) sta percorrendo una via centrale, parallela al lungo mare quando all’improvviso ha visto uno scoiattolo sul parabrezza.

L’animale era arrivato da chissà dove ed era planato – a quanto pare senza gravi conseguenze – sulla vettura. E velocemente se n’è andato per la sua strada. Poteva restare un incontro particolare di cui parlare agli amici una volta terminate le vacanze, un piccolo imprevisto senza conseguenza, ma così non è stato. La scena, infatti, è stata seguita in diretta da un agente della polizia municipale che si è quindi avvicinato alla macchina. Ha fatto notare il cartello e quindi ha chiesto i dati della famigliola in vacanza.

Multe fino a questo momento non se ne sono viste e quindi non è ancora chiaro se quell’incentro ravvicinato con lo scoiattolo costerà in termini economici ai fassani. Resta, comunque una storia curiosa che potrebbe anche essere trasformata in una lezione per chi va a fare viaggi o vacanze al di fuori dei confini provinciali. Ossia che bisogna fare attenzione a tutti i cartelli perché ce ne possono essere di veramente particolari. Quindi d’ora in poi non bisogna solo stare attenti agli ungulati e alle mucche, ma guidando bisogna aver riguardo anche per gli scoiattoli che possono appariva all’improvviso.”

Fonte (http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/) – 30 agosto 2011

 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top