Breaking news

Sei in:

Governo accoglie odg su Authority a Foggia

Soddisfazione della senatrice del Pd Colomba Mongiello per l’approvazione dell’ordine del giorno sull’attivazione in Pugliaa dell’Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare.

‘Sono davvero lieta – ha spiegato Mongiello in una nota – che finalmente il governo abbia riconosciuto il valore della battaglia portata avanti in questi anni accogliendo l’ordine del giorno in cui chiediamo di avviare, senza ulteriori ritardi, l’Agenzia. La sicurezza alimentare è un valore prezioso la cui difesa non può essere demandata solo ai Nas, come ci ricordano le continue cronache sui sequestri di cibi alterati. E’ necessario che l’Italia si doti di un organo che garantisca la valutazione e la prevenzione del rischio’. ‘Il governo, forse sotto la pressione congiunta degli egoismi delle burocrazie ministeriali e dello sfacciato nordismo leghista, si è sempre mostrato sordo – è l’accusa della senatrice Pd – a queste argomentazioni, alle lentezze si era aggiunto in primavera il tentativo di far rientrare l’Agenzia Nazionale tra gli enti inutili da sopprimere; non più tardi di ottobre alla Camera era stato respinto un emendamento alla legge di competitività del collega Bordo in cui si chiedeva l’attivazione dell’Authority. Ora finalmente l’esecutivo per la prima volta sembra cambiare opinione. Mi aspetto, e come me se lo aspettano tutti i cittadini di questo Paese, che il formale impegno assunto con l’accoglimento dell’ordine del giorno – ha concluso la senatrice Mongiello – si trasformi in atti concreti’.

teleradioerre.it

2 dicembre 2010

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top