Breaking news

Sei in:

Gravi carenze di personale. Veterinari pubblici abruzzesi proclamano lo Stato di agitazione. Chiesto l’intervento del Prefetto. Il Sivemp: in mancanza di risposte sarà sciopero

La Segreteria regionale del SIVeMP Abruzzo, rappresentativa di oltre l’ 80 % dei Veterinari dipendenti delle ASL della Regione, non avendo avuto risposta alla richiesta di adozione di provvedimenti urgenti per evitare uno svuotamento totale dei Servizi Veterinari delle ASL a causa dei pensionamenti avvenuti e di quelli previsti nel 2023 e negli anni successivi, ha deciso di proclamare lo stato di agitazione della categoria.

I medici veterinari si atterranno rigidamente ai disciplinari operativi e saranno bloccate tutte le attività di macellazione al di fuori dell’orario ordinario che vengono effettuate come prestazioni aggiuntive in orario notturno e festivo . Inoltre con l’avvicinarsi del periodo natalizio non potranno essere garantite le macellazioni domiciliari dei suini privati .

Data la gravità della situazione il SIVeMP Abruzzo ha chiesto l’ intervento del Prefetto dell’Aquila sulle Autorità regionali competenti per attivare le procedure di raffreddamento e sollecitare l’indizione dei bandi concorsuali che risultano bloccati e, nel frattempo, permettere alle ASL di attivare la mobilità anche interregionale a copertura dei posti vacanti.

In mancanza di risposte sarà proclamata una giornata di sciopero regionale di tutti i medici veterinari delle ASL regionali.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top