Breaking news

Sei in:

La settimana in Parlamento. Al Senato si chiude sulle Riforme. Concorrenza e responsabilità professionale al galoppo verso il voto in Aula

La prossima settimana in Parlamento sarà interlocutoria, ma decisiva su diversi fronti, con il Senato al voto martedì 19 sulla nuova Costituzione. Si tratta del via libera numero cinque alla riforma Boschi. Tra il voto della Camera di lunedì scorso, 11 gennaio, e quello del 18-19 gennaio al Senato (il secondo sì definitivo), mancherà un solo passaggio (la seconda lettura della Camera, in calendario l’11 aprile) per chiudere il percorso in Parlamento.

Dopodiché la parola andrà ai cittadini italiani chiamati a votare il referendum confermativo, nel mese di ottobre. Iter in progressione anche per il decreto milleproroghe, avanti alla Camera con il lavoro delle commissioni Affari costituzionali e Bilancio impegnate a rifinire i contenuti per presentare il testo al voto dell’Aula a partire dal 25 gennaio.

Giovedì 21, sempre a Palazzo Madama ballerano le poltrone nelle commissioni permanenti. Per la 12^ Igiene e Sanità non ci dovrebbero essere sorprese sulla presidenza (saldamente in mano al Pd), con Emilia Grazia De Biasi verso la riconferma. Valzer di nomine invece per vicepresidenti e segretari.

I temi sanitari al pettine. Martedì 19 è fissato il termine ultimo per depositare gli emendamenti al testo del Ddl 2085 sulla concorrenza in commissione Industria, presieduta da Massimo Mucchetti del Pd . Intanto, procede spedito il cammino del testo sul risk, con il Ddl sulla responsabilità professionale che deve chiudere i “battenti” e debuttare in Aula a Palazzo Madama il 25 gennaio per essere votato in prima lettura. In calendario da febbraio anche la legge sul “dopo di noi”.

Ma c’è una novità importante. A marzo, per la prima volta nella storia italiana, prenderà il via l’esame di una proposta di legge per la legalizzazione dell’eutanasia. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo che ha stabilito anche un orientamento di massima per la calendarizzazione dei provvedimenti da discutere nei prossimi due mesi. Fino ad ora le Camere hanno affrontato il tema del “fine vita” e del biotestamento, sull’onda della triste vicenda di Eluana Englaro. Una legge che però non ha mai visto la luce.

Nelle Commissioni. Per quanto riguarda il lavoro delle commissioni sanitarie, al Senato, la presidente De Biasi illustrerà alla decima commissione il parere relativo al Ddl concorrenza della commissione Igiene e Sanità.

In commissione Affari sociali alla Camera, lunedì 18 proseguiranno le audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul cyberbullismo. Martedì si lavorerà in sede referente all’istituzione e disciplina del Registro nazionale e dei registri regionali dei tumori.

Mercoledì 20 a tenere banco in sede referente il lavoro di limatura al testo sul ddl “risk” in materia di responsabilità professionale del personale sanitario. L’obiettivo è il voto dell’Aula il 25 gennaio.

Il Sole 24 Ore sanità – 17 gennaio 2016 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top