Breaking news

Sei in:

Lavoro notturno, le regole sul rimborso della detassazione

I lavoratori dipendenti che negli anni 2008 e/o 2009 hanno percepito compensi per lavoro notturno o per prestazioni di lavoro straordinario riconducibili ad incrementi di produttività possono richiedere il rimborso delle maggiori imposte pagate se non hanno già beneficiato dell’imposta sostitutiva del 10%.

Con la risoluzione n. 85/E diffusa oggi, l’Agenzia delle entrate fornisce ai contribuenti che hanno già richiesto questo particolare rimborso tramite il 730/2011, le indicazioni operative per presentare il modello Unico correttivo o integrativo o per modificare la richiesta di rimborso. Il contribuente che deve rettificare alcuni dati contenuti nel modello 730/2011 (spese mediche, 36 o 55 per cento, ecc.), diversi dal rimborso per la detassazione del lavoro notturno 2008/2009, può utilizzare il modello Unico 2011 – Persone fisiche correttivo nei termini o integrativo. Se il contribuente deve rettificare i dati del rimborso per la detassazione del lavoro notturno 2008/2009 , perchè ha ricevuto un rimborso non dovuto, è tenuto a restituirlo mediante un versamento con il modello F24. Se invece, ha diritto a più di quanto ha già avuto a rimborso tramite il modello 730, può presentare una richiesta agli uffici dell’Agenzia.

12 agosto 2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top