Breaking news

Sei in:

L’Inran è ancora bloccato. Dipendenti scrivono Napolitano, Monti, Catania

La situazione confusa creatasi dopo che il consiglio dei ministri all’interno della spending review ha deciso di accorpare l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) al Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura (CRA) non si è ancora risolta.

Il trasferimento non è stato ancora realizzato e il personale dell’INRAN si trova in un limbo che impedisce la prosecuzione dei progetti di ricerca e provoca ritardi lunghissimi nella riscossione dello stipendio( i 361 dipendenti hanno ricevuto in questi giorni lo stipendio di agosto 2012). Per questi motivi l’assemblea dell’INRAN ha inviato una lettera (vedi allegato) al Presidente della repubblica Giorgio Napolitano, al Presidente del consiglio Mario Monti e al Ministro delle politiche agricole Maria Catania, per chiedere che vengano al più presto emanati i decreti attuativi per realizzare l’accorpamento tra i due enti.

Nella lettera si dice che “Le competenze scientifiche rischiano di scomparire e con esse una eccellenza della ricerca in nutrizione in Italia. Noi lavoratori avevamo capito già da luglio che la nostra attività sarebbe stata a rischio, ma non potevamo pensare che si sarebbe arrivati dove siamo adesso con il rischio concreto che i ricercatori che hanno studiato e valorizzato la dieta mediterranea non siano più messi in condizione di lavorare”.

Ilfattoalimentare.it – 11 ottobre 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top