Breaking news

Sei in:

OGM nei mangimi. Informativa della Commissione al Parlamento Europeo

La bozza sarà discussa secondo la procedura di comitologia c.d. Prac, cioè con controllo del Parlamento.

La bozza ha l’obiettivo di armonizzare i metodi di campionamento e di esecuzione di controlli che gli Stati membri dovranno effettuare. La soglia minima di tracce è stata posta allo 0.1% livello minimo di presenza di tracce per ottenere risultati significativi dalle procedure di controllo.

Il rappresentante della Commissione europea Ladislav Miko (Vice Direttore Generale – DG Sanco) ha illustrato il contesto e il contenuto della proposta:

– il settore dell’allevamento, per l’acquisto dei mangimi in Europa dipende molto dall’importazione di materie prime agricole da paesi terzi. La procedura di autorizzazione per gli OGM è associata ad un sistema di controllo del rischio di tracce nei prodotti importati. Obiettivo della proposta è permettere agli agricoltori di importare mangimi rispettando le misure europee in materia di presenza di OGM nei mangimi. La proposta della Commissione mira ad armonizzare l’esecuzione dei controlli e definisce i protocolli specifici per il campionamento ed i test nonchè il livello minimo di materiale OGM che deve poter essere identificabile in maniera uniforme in tutti gli Stati membri (c.d. zero tecnico 0,1%).

I problemi legati ai mangimi che presentano tracce di OGM anche al di sotto dello zero tecnico verranno comunque monitorati.

Efsa 17/02/2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top