Breaking news

Sei in:

Pa, Madia: i dipendenti pubblici non sono troppi. Giustizia per i vincitori di concorso e congedi maternità estesi alle lavoratrici precarie

«Non vogliamo chiudere tutte le prefetture. Non diciamo che sono inutili – ha detto oggi il ministro della Pa, Marianna Madia, intervistata da Maria Latella a Skytg24 – Le prefetture svolgono un ruolo fondamentale, e il piano del governo è di ridurne il numero, accorpandole per migliorarne l’efficacia e l’efficienza».

Madia: scambio generazionale per trasferire conoscenze. «Non è detto che a sapere le cose siano le persone più vicine alla pensione – ha detto Madia a proposito della riforma della Pa – Bisogna valorizzare le generazioni di mezzo, dei 40-50-60enni perché è necessario un incontro tra generazioni per evitare la patologia per cui gli anziani non incontrano i giovani ai quali trasferire conoscenze».

«Riforma Brunetta pensata contro i dipendenti pubblici». «L’ex ministro della Pa Renato Brunetta ha adottato un approccio sbagliato» nel cercare di fare la sua riforma – ha detto Madia – Brunetta ha pensato di poter fare una riforma contro i dipendenti pubblici, e non contro i meccanismi della Pa, che non valorizzano le persone».

«Non sono troppi tre milioni di dipendenti pubblici». «Tre milioni di dipendenti pubblici non sono troppi – sostiene il ministro – In media hanno una età troppo elevata, ma non sono troppi numericamente».

«In Italia al momento esiste una ingiustizia per i vincitori di concorso – dice Madia – Spesso si tratta di ragazzi e ragazze che hanno fatto grandi sacrifici per studiare, fanno un concorso, lo vincono ma poi restano a casa. E dunque è difficile capire oggi quali siano i canali di accesso al lavoro per queste persone. Mi sto battendo contro questa piaga».

«Diritto alla maternità va esteso alle lavoratrici precarie». «Il diritto alla maternità è stato conquistato dalle generazioni che mi hanno preceduto e va allargato anche alle precarie, che non lo hanno – dice Madia – Anche io ho pensato di prendere un periodo di maternità, dopo la nascita di mia figlia. Ci ho pensato e poi mi sono resa conto che siamo a un passaggio storico. Ma è sbagliato tornare subito al lavoro ed è un diritto avere dei mesi e dei congedi, perché la maternità è uno stress fisico e il neonato ha bisogno della sua mamma. Le donne si prendano tutto il tempo, la politica e il governo Renzi le aiuterà ad avere quel tempo».

«Non decidiamo noi fine legislatura». «Siamo una squadra unita e compatta e abbiamo tante cose complicate da fare – ha detto Madia – L’esecutivo Renzi è un governo di legislatura, non siamo noi a decidere quando finirà la legislatura»

Il Messaggero – 5 maggio 2014

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top