Breaking news

Sei in:

Profilassi Blue-tongue, Regione finanzia con oltre 20mila euro Usl 15

E’ stata pubblicata sul Bur del 2 ottobre 2012 la delibera della giunta regionale 1823 del 11 settembre 2012 Misure di profilassi contro la febbre catarrale degli ovini (Blue Tongue). Assegnazione all’Usl 15 Alta Padovana del saldo per l’attività 2011 e del finanziamento per l’attività 2012, per un totale di circa 20.371 euro.

Il provvedimento ha lo scopo di finanziare per l’anno 2012 il piano di monitoraggio regionale della Blue Tongue, che per buona parte viene svolto mediante campionamenti mensili di bovini al macello. Beneficiario del finanziamento è l’Usl 15 – Alta Padovana. La delibera prevede un impegno di spesa di 20.371,47 con finanziamento mediante il Fondo Sanitario Regionale.

L’epidemia di BT sierotipo 8 (BTV8), che a partire dal 2007 ha interessato il nord Europa, ha causato forti ripercussioni economiche sulla nostra Regione, in quanto il Veneto risulta essere, a livello nazionale, la prima Regione importatrice di bovini provenienti da quelle aree.

Per far fronte alla Blue Tongue, con Ordinanza ministeriale dell’11 maggio 2001, il ministero della Salute ha disposto misure urgenti di profilassi obbligatoria e nel contempo ha previsto l’emanazione di uno specifico Piano di sorveglianza della malattia su tutto il territorio nazionale.

La sorveglianza sierologica si attua mediante il campionamento di bovini “sentinella”, ovvero il campionamento di capi, appositamente identificati in un elevato numero di allevamenti, al fine di rilevare una eventuale circolazione del virus nel territorio.La Regione ha concordato con il Ministero della Salute la possibilità di effettuare prelievi di sangue e siero anche presso gli impianti di macellazione, in modo da ridurre le risorse finanziarie e umane necessarie. Con nota prot. n. 10317 dell’1/06/2009, infatti, il Ministero della Salute ha condiviso “la possibilità di applicare programmi di sorveglianza alternativi, sostitutivi e/o integrativi”, richiesti, “che assicurino comunque il mantenimento del livello di controllo atteso”.

Avvalendosi di questa pportunità, la Giunta Regionale con deliberazione n. 1530 del 27 settembre 2011 ha previsto, per l’anno 2011, di effettuare i controlli per la BT presso una sola struttura di macellazione, situata nel territorio dell’Usl Alta Padovana, in considerazione della tipologia di animali che vi vengono macellati, le cosiddette “vacche da riforma”, ovvero bovini che hanno soggiornato per almeno due anni nel territorio regionale e che, pertanto, sono ritenuti i più indicativi ai fini della rilevazione di una eventuale circolazione del virus della BT nella Regione del Veneto.

I controlli eseguiti presso tale struttura coprono il 100% dei campionamenti mensili previsti per le Province di Padova, Treviso, Vicenza, Belluno e buona parte della Provincia di Venezia, mentre per la Provincia di Rovigo e la restante parte del territorio veneziano sarà necessario ricorrere al campionamento sierologico mensile di bovini sentinella opportunamente individuati dai Servizi veterinari territoriali.

La delibera assegna un finanziamento di € 371,47 all’Usl 15 quale saldo per l’espletamento delle attività previste dal Piano Nazionale per la Blue Tongue, nell’anno 2011 e un finanziamento di € 20.000 per l’anno 2012

5 ottobre 2012 – riproduzione riservata

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top