Sei in:

Progetto europeo RIBMINS. Nuove strategie per migliorare e modernizzare l’ispezione delle carni con gli esperti IzsVe

RIBMINS è un progetto europeo per promuovere la modernizzazione delle modalità di ispezione della carne, rendendole più efficienti ed efficaci a tutela del consumatore. Gli esperti dell’IZSVe sono coinvolti per delineare la situazione attuale dei sistemi di assicurazione della qualità igienico-sanitaria delle carni nell’industria alimentare, e nella produzione di materiale per la formazione degli attori che a diverso titolo intervengono nel processo di ispezione delle carni.

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) partecipa all’azione EU COST 18105 – RIBMINS “Ispezione delle carni basata sul rischio e assicurazione integrata della sicurezza della carne”. Lo scopo principale del progetto è di promuovere la modernizzazione delle modalità di ispezione della carne, rendendole più efficienti ed efficaci a tutela del consumatore.

Questa necessità nasce dal fatto che i principali agenti patogeni responsabili delle infezioni alimentari nell’uomo, quali ad esempio Salmonella e Campylobacter, trasmissibili tramite il consumo di carne, non determinano alcuna alterazione visibile delle carni, né sono identificabili mediante le tecniche tradizionali di ispezione.

In linea con l’approccio già definito dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), l’azione COST RIBMINS promuove l’adozione di un sistema di controlli trasversali basati sul rischio, integrato con la filiera alimentare, a cominciare dal sistema allevamento-macello, e che focalizzi le misure di controllo sulle fasi più a rischio dell’intera filiera. Inoltre, il progetto è funzionale all’adeguamento dei sistemi di controllo nazionali per lo più nel contesto della revisione delle modalità di ispezione delle carni, come disposto dal Regolamento UE 2017/625 sui controlli ufficiali entrato in vigore lo scorso dicembre.

Questa azione, finanziata dall’Unione Europea, avrà la durata di 4 anni e coinvolge più di 150 esperti di sicurezza delle carni provenienti da oltre 35 Paesi. Nel corso del progetto sono previsti incontri dei vari working group (WP) per condividere le informazioni raccolte e integrarle in una visione di insieme del sistema di sicurezza alimentare della filiera delle carni, e in cui i diversi attori – aziende, autorità di controllo ed enti certificatori – siano orientati ad un unico obiettivo comune: la salute del consumatore.

Gli esperti dell’IZSVe sono coinvolti nel WP1 – Scope and targets of meat safety assurance che ha lo scopo di delineare la situazione attuale, a livello europeo, dei sistemi di assicurazione della qualità igienico-sanitaria delle carni nell’industria alimentare, e nel WP5 – Meat safety assurance system training, communication and monitoring finalizzato a promuovere la divulgazione delle evidenze raccolte dal progetto e alla produzione di materiale per la formazione degli attori che a diverso titolo intervengono nel processo di ispezione delle carni.

Vai al sito del progetto RIBMINS »

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top