Breaking news

Sei in:

Quel “pasticciaccio” degli ospedali del Lazio. Venduti e riaffittati tutti per 30 anni per fare cassa e pagare i debiti Asl. Canoni da pagare fino al 2033, anche per il San Giacomo chiuso dal 2008

L’operazione San.Im., così si chiama dal nome della Spa regionale costituita ad hoc nel 2002 per iniziativa dell’allora presidente Storace. L’obiettivo era fare cassa vendendo le strutture per riaffittarle. Ma l’onere dei canoni di affitto dei 49 ospedali coinvolti peserà sulla Regione per 85 milioni all’anno fino al 2033. Tra questi il San Giacomo, chiuso però da anni senza che si sia riusciti a riciclarlo in altre funzioni. A 13 anni di distanza, l’assessore al Bilancio Alessandra Sartore ci spiega pro e contro di questa vicenda che peserà sulla Regione per altri 17 anni e che la Corte dei Conti definì “irragionevole”

Continua a leggere su Quotidiano sanità

8 marzo 2017 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top