Breaking news

Sei in:

Tonno As-do-Mar rileva Manzotin: carne in scatola da 19mln l’anno

Il presidente della società Vito Gulli: “Vogliamo consolidare la crescita di questi anni e vivacizzare un mercato caratterizzato da attori di lunga data”. Generale Conserve ha chiuso il 2012 con ricavi per 151 milioni

MILANO – Generale Conserve, l’azienda nota per il tonno As Do Mar, rileva la carne in scatola Manzotin da Bolton Alimentari, il numero due sul mercato italiano nella produzione e commercializzazione di carne in gelatina con un budget 2013 pari a circa 19 milioni di euro di fatturato. Generale Conserve opera nel mercato dei prodotti ittici confezionati, il cui valore annuo è di circa 1 miliardo di euro. Il segmento più importante, circa il 60%, è rappresentato dal tonno all’olio, mercato in cui l’azienda si attesta al secondo posto, con un fatturato 2012 di 151 milioni (+9,4% sul 2011). La società gestisce i marchi As Do Mar, Janus e Smeralda, e produce anche con private label per la grande distribuzione.

“Grazie all’acquisizione di Manzotin intendiamo consolidare il percorso di crescita di questi anni, diversificando l’attività puntando sul know-how di innovazione che ci contraddistingue per vivacizzare un mercato, quello della carne in scatola, caratterizzato da attori di lunga data” indica Vito Gulli, presidente di Generale Conserve, che aggiunge: “In particolare desideriamo sottolineare come questa operazione sia coerente con la nostra mission: la qualità e il rispetto. Salvaguardare la tradizione alimentare in termini di qualità e valore dei marchi italiani e fortemente riconosciuti dal consumatore è parte integrante della nostra filosofia nel contesto di una strategia volta a creare valore per tutti gli stakeholder”.

Gran parte della produzione di Generale

Conserve è stata portata in Italia attraverso un’operazione che ha previsto dapprima, nel 2008, l’acquisto di alcuni macchinari e impianti per la lavorazione di tonno (100 tonnellate/giorno) e successivamente, nel 2010, la costruzione di uno stabilimento nuovo ad Olbia con un investimento di circa 25 milioni di euro e l’impiego di 250 persone.

Fonte Repubblica – 15 aprile 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top