Breaking news

Sei in:

Ulss, definitive le pagelle del 2017 per i direttori generali. Casi particolari a Venezia, Padova, Verona. La delibera è sul Bur

È arrivata la pagella definitiva per i direttori generali delle Ulss per il 2017. L’ha pubblicata la Giunta regionale con la delibera n. 758 del 4 giugno 2019 dopo che si sono espresse sia le Conferenze dei sindaci sia la commissione”Sanità”. Il voto ai manager della sanità veneta, come noto, tiene conto del rispetto dei Lea-livelli essenziali di assistenza e dei vincoli di bilancio assegnati dalla Giunta (valgono il 60% del voto, ma si sale all’80% per le due Aziende ospedaliere e per lo Iov che non hanno il giudicio dei sindaci), della programmazione regionale indicata dal Consiglio regionale tramite la sua commissione (vale il 20% del voto) e infine dell’efficacia dell’organizzazione dei servizi socio-sanitari delle Ulss sul territorio, sulla quale si esprimono le Conferenze dei sindaci (l’ultimo 20% della votazione).

C’è da tenere conto che, con gli accorpamenti fatti dal 2017, per i sindaci dell’Ulss Trevigiana e Berica, non essendo ancora riorganizzate le Conferenze, si sono espressi nei Comitati di distretto (le ex Ulss). Ma è successo qualcosa di ancora più strano: non sono comunque giunti i voti dei Comitati di distretto dei sindaci dell’Ulss 6 Euganea di Padova e di quelli dell’Ulss 9 Scaligera veronese, per cui i due dg automaticamente si sono visti assegnare il punteggio pieno possibile.

La Regione precisa anche che la valutazione 2018 dei dg sarà spostata come termine a fine novembre. Infine un altro piccolo colpo di scena: la Giunta ha cambiato il suo voto che aveva dato a suo tempo all’Ulss 3 Veneziana: aveva avuto 50,05 (su 60)ed è scesa invece a 49,05.

LA PAGELLA FINALE. Morale: Giorgio Roberti che allora era all’Ulss 7 di Bassano-Thiene ha 98,5 punti su 100; Adriano Rasi Caldogno (Ulss Belluno) 98; Francesco Benazzi (Ulss Treviso) 96,15; Antonio Compostella (Ulss Rovigo) 97,75; Giovanni Pavesi (Ulss Vicenza) 95,15i; Francesco Cobello (Azienda ospedaliera Verona) 94,90; Carlo Bramezza (Ulss Veneto orientale) 93,95; Patrizia Simionato allora dg dello lov (ora è ad Azienda Zero) 93,15; Giuseppe Dal Ben (Ulss Venezia) 89,05; Pietro Girardi (Ulss Verona) 89; Domenico Scibetta (Ulss Padova) 86,20; Luciano Fior (Azienda osp. Padova) 85,90. (Il Giornale di Vicenza)

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 758 del 04 giugno 2019

Presa d’atto della valutazione finale dei Direttori Generali delle Aziende ULSS, dell’Azienda Ospedaliera di Padova, dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona e dell’IRCCS ‘Istituto Oncologico Veneto’ e modifica parziale della valutazione espressa dalla Giunta Regionale per l’anno 2017, a norma dell’art. 13, cc. 8 quinquies, 8 sexies e 8 septies della L.R. n. 56/1994.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top