Breaking news

Sei in:

Veterinari in campo per promozione territorio veneto

La giornata è promossa dall’associazione dedicata a Giovanni Vincenzi che fu sindaco e dirigente medico

L’associazione «Giovanni Vincenzi», dedicata alla memoria del veterinario che fu sindaco di Bosco e dirigente responsabile dell’unità di progetto sanità animale e igiene alimentare della Regione, scomparso prematuramente tre anni fa, organizza sabato 14 un convegno su «La promozione del territorio: attori o spettatori?», evento realizzato in collaborazione con l’Istituto zooprofilattico delle Venezie, l’Ordine dei veterinari di Verona, la Società italiana di medicina veterinaria preventiva, il Comune di Bosco Chiesanuova e la Comunità montana della Lessinia. L’iscrizione è gratuita, riservata a medici, veterinari, assistenti sanitari e infermieri e dà la possibilità di accedere all’attestato e ai crediti per l’educazione continua in medicina.

Il programma scientifico inizierà alle 8.30, moderatore Stefano Marangon, direttore sanitario dell’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie. Seguiranno le relazioni: «La trasformazione dei prodotti: norme comunitarie, nazionali e regionali» (Piero Vio, veterinario, dirigente regionale); «Il rischio sanitario: identificazione e punti critici» (Michela Favretti, veterinario dell’Istituto zooprofilattico di San Donà di Piave); «Organizzazione, produzione e vendita: l’esperienza veronese» (Filippo Moroni, agronomo di Coldiretti); «Le piccole produzioni locali: l’esperienza del Trevigiano» (Stefano De Rui, veterinario, dirigente Servizio veterinario Asl di Asolo).

In conclusione ci saranno i saluti delle autorità, un ricordo di Giovanni Vincenzi e l’assegnazione delle borse di studio, vinte da due neodottoresse laureatesi entrambe all’Università di Padova: Maria Chiara Armani, con «Zosterisessor Ophiocephalus: indicatore della presenza di inquinanti micro-organici nella Laguna di Venezia», e Veronica Covolo con «Innovazioni di prodotto nel settore lattiero caseario: latte e formaggi arricchiti con acidi grassi omega 3».

l’arena.it – 12 maggio 2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top