Breaking news

Sei in:

Violazioni alimentari, con il rinvio della riforma Cartabia slittano di due mesi anche le nuove norme sull’estinzione delle contravvenzioni

Procure e uffici giudiziari in affanno. Serve più tempo per applicare la riforma Cartabia che slitta di due mesi.

Avrebbe dovuto entrare in vigore il 1 novembre, ma i tempi di adeguamento erano troppo stretti e così il Governo ha posticipato la riforma Cartabia-  il decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150 – al 30 dicembre 2022. Il differimento – stabilito con il Decreto Legge 31 ottobre n.162 – è motivato dall’esigenza di consentire “una piu’ razionale programmazione degli interventi organizzativi di supporto alla riforma”.

Slitta al 30 dicembre anche il nuovo istituto della “Estinzione delle contravvenzioni per adempimento di prescrizioni impartite dall’organo accertatore”- che si applicherà anche alle violazioni in materia di igiene, produzione, tracciabilita’ e vendita di alimenti e bevande.

Violazioni alimentari, casi estinguibili senza processo

DECRETO-LEGGE 31 ottobre 2022, n. 162
Misure urgenti in materia di divieto di concessione dei benefici penitenziari nei confronti dei detenuti o internati che non collaborano con la giustizia, nonche’ in materia di entrata in vigore del decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150, di obblighi di vaccinazione anti SARS-COV-2 e di prevenzione e contrasto dei raduni illegali.

 

Fonte AnmviOggi 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top