Breaking news

Sei in:

Alimentare: la Ue vaglia l’etichetta di origine della carne nei piatti pronti. Il portavoce dell’esecutivo, parere arriverà in prossime settimane

La Commissione europea sta vagliando l’ipotesi di un’etichetta che indichi l’origine della carne presente nei piatti pronti, come le lasagne. “La riflessione è in corso” ha confermato oggi Enrico Brivio, portavoce del commissario europeo alla Salute, Vytenis Andriukaitis.

“Si tratta di una questione complessa e la Commissione europea darà il suo parere nelle prossime settimane” ha sottolineato Brivio. La cautela dell’esecutivo Ue appare legata soprattutto al problema della valutazione dei costi dell’operazione per le imprese, che poi andrebbero a ricadere sui consumatori.

“Abbiamo visto uno studio – ha spiegato il portavoce della Commissione europea – in cui emerge che i consumatori vorrebbero avere questa etichetta, ma allo stesso tempo non pagare un costo aggiuntivo”. Invece “uno studio d’impatto sembra mostrare che se vogliamo avere l’etichetta dobbiamo anche pagare di più” ha aggiunto Brivio. La proposta del nuovo obbligo è arrivata dall’Europarlamento lo scorso febbraio, dopo lo scandalo della ‘lasagna alla carne di cavallo’ del 2013. L’Assemblea di Strasburgo si è fatta portavoce dell’appello di nove consumatori su dieci, decisi a sapere da dove arriva quello che hanno nel piatto.

28 aprle 2015

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top