Sei in:

Anteprima. I documenti all’esame della Stato-Regioni del 19 dicembre. Ecco gli schemi di accordo

Ripartizione per i trapianti, per il funzionamento dei Centri regionali, per lo svolgimento delle attività dei rispettivi coordinatori. Ma anche l’ammissione al finanziamento della quota residua delle risorse vincolate riguardanti i progetti per l’anno 2011 di Abruzzo e Calabria. Questi gli schemi di accordo all’esame della prossima Conferenza.

Il Ministero della Salute ha trasmesso due proposta di riparto e una proposta di ammissione al finanziamento che saranno esaminate dalla Conferenza Stato Regioni il prossimo 19 dicembre. Si tratta di due schemi di accordo riguardanti i trapianti e uno di ammissione al finanziamento della quota residua delle risorse vincolate per la realizzazione dei progetti delle Regioni Abruzzo e Calabria.

Il primo schema di accordo riguarda, dunque, la ripartizione alle Regioni, per l’anno 2013, di 34.454 euro per le attività dei Centri di riferimento interregionali per i trapianti.

In particolare, la somma verrebbe così ripartita:

– 11.484,66 all’Ospedale Maggiore Irccs Policlinico di Milano per il funazionamento del NITp

– 11.484,67 all’Organizzazione Toscana Trapainti – Firenze per il funzionamento dell’AIRT

– 11.484,67 all’Azienda Ospedaliera Policlinico Umberto I di Roma per il funzionamento dell’OCST

Altra proposta riguarda l’assegnazione per l’anno finanziario 2013 di 216.854 euro in luogo di 3.563.552 euro da ripartire in base alla popolazione, per l’istituzione e il funzionamento dei Centri regionali e interregionali, per lo svolgimento delle attività dei rispettivi coordinatori, per finanziare le strutture accreditate a effettuare trapianti e prelievi di organi e tessuti nonché la conservazione dei tessuti e, infine, il rimborso delle spese aggiuntive per il trasporto del feretro sostenute dalle strutture presso le quali è stato effettuato il prelievo.

Infine, la proposta del Ministero della Salute di ammissione al finanziamento della quota residua delle risorse vincolate per la realizzazione degli obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale del Piano sanitario nazionale, dei progetti delle Regioni Abruzzo e Calabria. Le due Regioni, per le quali si era reso necessario un supplemento di istruttoria, hanno fatto pervenire al Ministero della Salute la documentazione integrativa delle deliberazioni presentate in precedenza inerenti l’approvazione dei progetti per l’anno 2011. Si tratta, in particolare di 1.338.898 euro per l’Abruzzo e 2.009.330 euro per la Calabria.

Il Sole 24 Ore sanità – 16 dicembre 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top