Breaking news

Sei in:

Caccia: “Il Veneto continua con le deroghe illegittime”. Zanoni chiede apertura di una procedura d’infrazione

. Lo chiede Andrea Zanoni, eurodeputato ALDE e vice presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli

. Zanoni si scaglia contro l’applicazione illegittima del regime di deroga previsto dall’articolo 9 della direttiva Uccelli 2009/147/CE (la cattura con reti di uccelli da utilizzarsi come richiami vivi nella caccia delle specie Allodola, Cesena, Merlo, Tordo bottaccio e Tordo sassello) da parte della Regione Veneto dal 1995 visto che viene attuato “in assenza di condizioni rigidamente controllate, senza selettività del prelievo e con parere negativo dell’ISPRA”.

Viene ancora consentita la cattura dell’Allodola (Alauda arvensis) classificata “vulnerabile” nella lista rossa degli uccelli nidificanti in Italia e in declino da 30 anni in tutta Europa. .

, conclude l’eurodeputato.

Zanoni parteciperà come relatore a due conferenze sugli impianti di cattura, i famigerati roccoli e sull’uso dei richiami vivi nella caccia da appostamento in programma mercoledì 6 novembre a Verona(con il Direttore Generale LIPU Italia e coordinatore LIPU della “Campagna Caccia” Danilo Selvaggi, il Presidente WWF Toscana Guido Scoccianti e Chiara Benciolini di “No alla Caccia”) e giovedì 7 novembre a Vicenza (con Renzo Rizzi del CPV e Claudio Linzola legale della LAC).

Quotidiano.net – 9 ottobre 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top