Breaking news

Sei in:

Chioggia. Sequestrate 25 tonnellate di pesce senza documenti di tracciabilità. Intervento di carabinieri e veterinari Asl

Venticinque tonnellate di pesce congelato sequestrate dai carabinieri della motovedetta di Chioggia per mancanza dei documenti di tracciabilità. Il maxi sequestro è stato eseguito mercoledì pomeriggio nell’ambito di una operazione di controllo sul comparto ittico e ha interessato un’azienda che opera al mercato all’ingrosso (dove ha un box) ma la cui sede si trova all’esterno del mercato stesso.

Il controllo è stato eseguito congiuntamente ai veterinari della Asl 14 e ha riguardato il prodotto ittico conservato nei congelatori dell’azienda. La mancanza di documentazione relativa alla tracciabilità, con la conseguente impossibilità di conoscere la provenienza del pesce in questione, è una mancanza grave secondo la legislazione attuale, dato che rende difficile capire quali possano essere gli eventuali rischi igienico sanitari connessi al suo consumo e i controlli preventivi da eseguire. La ditta, quindi, è stata sanzionata con tremila euro di multa, ma altre sanzioni potrebbero seguire successivamente. Nel frattempo, il prodotto ittico resta obbligatoriamente conservato nei frigoriferi in cui si trova e ne è, ovviamente, vietata la commercializzazione.

La Nuova Venezia – 1 marzo 2014 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top