Breaking news

Sei in:

Cina. Oltre 900 persone arrestate per carne contaminata

La polizia Cinese ha arrestato 904 persone e sequestrato 20,000 tonnellate di prodotti illegali, in un’indagine “sulla carne” durante la quale è stato scoperto che carne di volpe, visone e ratto è stata spacciata come carne di montone.

I sospettati a Baotou producevano carne bovina e carne di agnello essiccato al sole da carne di anatra e venduto nei mercati di 15 province. Il Ministero della Sicurezza pubblica ha dichiarato che i livelli di E coli nel prodotto “erano molto al di sopra degli standard di sicurezza”.

Un sospettato, chiamato Wei, ha guadagnato più di 1 milione di dollari in quattro anni comprando carne di volpe, visone e ratto, aggiungendo gelatina e altri additivi, e poi vendendolo come carne di montone nei mercati agricoli nella provincia di Jiangsu e Shangai. Nel mese di febbraio la polizia ha scoperto l’organizzazione di Wei e ha arrestato 63 persone e ha sequestrto 10 tonnellate di carne ed additivi.

Hao, un altro sospettato, in Fengxiang, in provincia di Shaanxi, l’anno scorso ha venduto ad un ristorante carne di montone che è diventata nero e ha emesso odore di prodotti chimici, causando morte di un cliente e avvelenamento di altri.

Alcuni sono stati arrestati per sminuzzamento di carcasse di suini malati e la vendita, questo nonostante fossero stati pagati dal governo per raccogliere i corpi di animali morti dagli agricoltori e smaltirli corettamente. Altri, nel provincia sud-occidentale di Guihou, bagnavano le zampe di pollo in acqua ossigenata prima di venderli al mercato. Nella città di Zhenjang, nella provincia di Jiangsu, due persone sono state arrestate per la vendita di prodotti di carne suina fatta con carne di “di teste di maiali di bassa qualità”.

Il mercato di carne Cinese non è estranea alle contaminazioni dannosi. Nel mese di marzo le vendite di carne suina sono crollate dopo che circa 16,000 carcasse di suino sono stati scoperte nel fiume di Shanghai, un evento che le autorità devono ancora spiegare. Da metà aprile un ceppo di influenza aviaria ha causato la morte di 26 persone e causato il ricovero di 129.

La corte suprema cinese ha annunciato la necessita delle nuove linee guida per pene più severe per i colpevoli di produzione e vendita di prodotti alimentari non sicuri. Il tribunale ha dichiarato che le linee guida potrebbero includere come crimini la vendita di prodotti trattati con sostanze chimiche o fatti da animali morti per malattia o cause sconosciute. Altri scandali alimentari che negli ultimi anni sono accaduti in Cina includono casi di maiale “luminescente”, angurie esplosive, riso al cadmio-coretto, uova finte e prodotti ittici contaminati da salmonella.

Fonte: independent.co.uk, traduzione AIOL

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top