Breaking news

Sei in:

Conferimento degli incarichi di direzione di struttura complessa, la Regione adegua le linee di indirizzo in applicazione delle modifiche introdotte dalla legge 5 agosto 2022, n.118

Con la DELIBERAZIONE n. 1096 del 06 settembre 2022, pubblicata sul Bur n. 113 del 23 settembre 2022, la Giunta regionale ha approvato nuove linee di indirizzo per il conferimento degli incarichi di struttura complessa alla dirigenza sanitaria del Servizio sanitario regionale per consentire l’adeguamento delle stesse alle modifiche in materia introdotte dell’articolo 20 della legge 5 agosto 2022, n. 118L’articolo 20 della legge 118 ha modificato in modo significativo la disciplina con particolare riguardo alle procedure di sorteggio dei componenti la commissione esaminatrice, alle attività di quest’ultima in relazione alla valutazione dei candidati e alle determinazioni del Direttore Generale.

Nello specifico è stabilito che la commissione di sorteggio debba individuare all’interno della commissione esaminatrice due componenti, e non più solo uno, proveniente da altre regioni rispetto a quella ove ha sede l’azienda che ha emesso l’avviso, con conseguente obbligo, qualora fosse sorteggiato più di un direttore di struttura complessa di quest’ultima regione, di proseguire nel sorteggio fino a individuare almeno due componenti della commissione direttori di struttura complessa in regioni diverse.

Viene anche esplicitata la garanzia di parità di genere prevedendo che se all’esito dei predetti sorteggi la metà dei direttori di struttura complessa non dovesse essere di genere diverso, si debba proseguire nel sorteggio fino ad  assicurare ove possibile l’effettiva parità di genere nella composizione della commissione, fermo restando il criterio territoriale di cui sopra.
Inoltre si stabilisce che assume le funzioni di presidente della commissione il componente con maggiore anzianità di servizio fra i tre componenti sorteggiati, mentre in base alla previgente disciplina il presidente della commissione veniva eletto dalla commissione stessa fra i tre componenti sorteggiati e solo in caso di parità di voti veniva eletto il componente più anziano.
Per quanto riguarda i compiti della commissione è stabilito che la stessa formi la graduatoria dei candidati esaminati, con l’indicazione del punteggio complessivo per ciascuno di essi, mentre precedentemente era previsto che presentasse al Direttore Generale una terna di candidati idonei.
Il Direttore Generale poi è obbligato a nominare il candidato risultato primo in graduatoria (in caso di parità di punteggio è disposto che debba essere nominato il candidato più giovane di età) senza più la possibilità di nominare altro candidato. Analogamente, qualora in via preventiva l’azienda decidesse per il caso di dimissioni o decadenza del dirigente cui è stato conferito l’incarico di procedere alla sostituzione nei due anni successivi al suo conferimento, tale sostituzione dovrà avvenire mediante scorrimento della graduatoria.

 

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1096 del 06 settembre 2022

Nuove linee di indirizzo per il conferimento degli incarichi di struttura complessa alla dirigenza sanitaria del Servizio sanitario regionale. Articolo 20 della legge 5 agosto 2022, n.118.

Dgr 1096/22 Allegato A NUOVE LINEE DI INDIRIZZO 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top