Breaking news

Sei in:

Covid. Regioni alzano il tiro: “Per zona bianca limite occupazione posti letto in area medica al 30% e terapie intensive al 20%”

E sull’uso del Green Pass si chiede “un’ottica positiva”, ovvero usarlo “per permettere la ripresa di attività fino ad oggi non consentite”. Per Fedriga “si tratta di proposte che facciamo al Governo, in un’ottica di collaborazione istituzionale, anche alla luce dell’attuale contesto epidemiologico – caratterizzato da un aumento dell’incidenza ma da una bassa occupazione dei posti letto ospedalieri – e dalla progressione intensa della campagna vaccinale”.

“La Conferenza delle Regioni  ha elaborato alcune proposte sull’uso del Green Pass in un’ottica positiva, ovvero per permettere la ripresa di attività fino ad oggi non consentite. Ad esempio grandi eventi sportivi e di spettacolo, discoteche, fiere e congressi. Inoltre abbiamo anche condiviso una proposta per la revisione degli indicatori delle zone di rischio, formulando l’ipotesi di portare, per la zona bianca, il limite massimo di occupazione dei posti letto in area medica al 30% e quello delle terapie intensive al 20%”.

Così il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga.

“Si tratta – concludeFedriga – di proposte che facciamo al Governo, in un’ottica di collaborazione istituzionale, anche alla luce dell’attuale contesto epidemiologico – caratterizzato da un aumento dell’incidenza ma da una bassa occupazione dei posti letto ospedalieri – e dalla progressione intensa della campagna vaccinale”.

Tra le proposte anche quella di calcolare l’incidenza sugli over 50 e di stabilire il parametro minimo di 150 tamponi ogni 100 mila abitanti.

21 luglio 2021
© Riproduzione riservata

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top