Breaking news

Sei in:

Ddl Madia, la riforma della pubblica amministrazione ora passa all’esame della Camera. Lorenzin: per la sanità una vera rivoluzione

Palazzo Madama ha trasferito a Montecitorio, per la seconda lettura, il Ddl Madia sulla riforma della Pubblica amministrazione. Per la sanità il ministro Beatrice Lorenzin prevede «una vera e propria rivoluzione». Per diventare direttore generale di una azienda sanitaria occorrerà superare una concorso nazionale, stesso iter per direttori sanitari e amministrativi.

Anche per questi la nomina sarà possibile soltanto all’esito di un una selezione per titoli di studio, scientifici e di carriera su base regionale e previa iscrizione in un apposito albo. Se il direttore sanitario o amministrativo non raggiungerà gli obiettivi contrattuali prefissati ovvero incorrerà in fatti di «mala gestio», scatterà la decadenza automatica dall’incarico e la cancellazione dall’albo.

Una delle ultime novità introdotte dall’Aula del Senato, inoltre, è la durata quadriennale e prorogabili di due anni «per una sola volta» per gli incarichi.

Il testo uficiale del Ddl trasmesso alla Camera

sanità24 – 5 maggio 2015 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top