Breaking news

Sei in:

Falsa soia biologica, sequestri anche fra grossisti del Veneto

Dodici indagati per l’inchiesta della procura di Ravenna. L’accusa è di frode in commercio e truffa

Sono una dozzina le persone indagate dalla procura di Ravenna nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di finanza che ha portato al maxi sequestro di falsa soia biologica. L’accusa nei loro confronti, secondo quanto si apprende in ambienti giudiziari, è di frode in commercio e truffa. I sequestri, compiuti in tutta Italia, si sono concentrati in particolare presso grossisti di Veneto e Lombardia. L’inchiesta è ancora in corso e il numero degli indagati per il traffico dall’Est Europa, e in particolare dalla Romania, di soia contaminata potrebbe aumentare ancora.

(Ansa) 14 giugno 2012

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.