Breaking news

Sei in:

Grasselli: se Antitrust non conosce veterinaria meglio si informi

Siamo il paese con il maggior numero di Facoltà di Medicina Veterinaria, siamo il paese con il maggior numero di veterinari a spasso, siamo il paese con i redditi professionali dei veterinari più basso d’Europa, ma l’Antitrust chiede di eliminare il numero chiuso.

Il Ministero della salute e la Federazione degli Ordini confermano annualmente che il fabbisogno di nuovi laureati è minimo, l’Antitrust invece sostiene che non si debba limitare l’accesso a tale professione. In realtà – ha dichiarato il Segretario Nazionale del Sindacato Veterinari di Medicina Pubblica Aldo Grasselli – l’Antitrust dice che il numero chiuso impedisce l’accesso alla Facoltà di Veterinaria, mentre non si pone il problema del reale accesso alla professione di Veterinario che è una cosa drammaticamente diversa. L’Antitrust potrebbe invece chiedersi – ha continuato Grasselli – se il livello di specializzazione post laurea che offre l’Università italiana è al passo con le esigenze del mercato del lavoro veterinario, pubblico e privato, scoprendo che malauguratamente molto spesso non lo è, e allora potrebbe addirittura invocare un potenziamento delle Facoltà in tal senso, per costruire una generazione di professionisti realmente coerenti con il mercato del lavoro e con l’economia italiana.

fonte: sivemp.it – 22 febbraio 2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top