Sei in:

Il preoccupante declino delle risorse assegnate ai servizi di controllo ufficiale nel settore agro-alimentare nell’Ue. Analisi di Maurizio Ferri

Sono molti i documenti ufficiali da cui emerge un quadro preoccupante relativo alle sempre più limitate risorse di personale degli Stati membri per l’esecuzione dei controlli ufficiali lungo la filiera agro-alimentare e ai riflessi negativi sulla qualità ed efficacia dei controlli per la sicurezza alimentare.

Tale situazione, se non corretta attraverso l’assegnazione di nuove risorse impatterà verosimilmente anche sulla capacità dei servizi veterinari di rispondere proattivamente alle sempre più frequenti emergenze sanitarie.

Pensiamo solo all’afta nel nord Africa o alla Peste suina africana nei paesi confinanti dell’est europeo.

Uno  scenario che mal si concilia con il nuovo Regolamento 2019/625 sui controlli ufficiali, applicabile in tutti gli Stati membri dell’UE dal 4 dicembre 2019, che prevede misure ulteriori per rafforzare la qualità, efficacia ed estensione dei controlli nei passaggi critici della filiera agro-alimentare

L’analisi di Maurizio Ferri, delegato SIVeMP in Uevh

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top