Breaking news

Sei in:

Influenza aviaria Hpai, dispositivo dirigenziale del Minsalute con ulteriori misure di controllo e sorveglianza fino al 31 gennaio. Indicazioni operative per il territorio regionale. Nuovo focolaio a Zevio

Con un nuovo dispositivo dirigenziale (l’undicesimo) del 1 dicembre il Ministero della Salute ha disposto misure di controllo e sorveglianza per prevenire l’introduzione e l’ulteriore diffusione dell’influenza aviaria che resteranno in vigore fino al 31 gennaio 2023. La Regione Veneto, con Ordinanza sempre del 30 novembre, ha prorogato  le disposizioni di cui alle Ordinanze n. 91 del 21 ottobre 2022 e n. 92 del 5 novembre 2022, incluso il divieto di accasamento di tacchini da carne nella Zona di Ulteriore Restrizione (ZUR) in territori delle province di Verona, Vicenza e Padova. Ieri (1 dicembre) intanto il Centro di referenza nazionale  ha confermato una positività per HPAI H5N1 in un allevamento industriale di faraone (28mila capi) del comune di Zevio (VR), 

Il Minsalute dispone che nelle ZUR della regione Lombardia e del Veneto è disposta la regolamentazione degli accasamenti nonché controlli per l’invio al macello di tacchini, ovaiole e anatidi e di pollastre e pulcini di un giorno presso gli allevamenti; analoghe misure di controllo per le movimentazioni verso il macello e da vita devono essere attuate in tutte le Zone A e B di cui all’accordo Stato Regioni.  A tenere alta l’attenzione il numero rilevante di positività riscontrate negli uccelli selvatici e i rischi  di esposizione e diffusione ai volatili allevati

Va quindi mantenuto un monitoraggio negli allevamenti di pollame nelle zone A e B delle Regioni Lombardia e Veneto incluse quelle ricomprese nella ZUR al fine di mantenere un’attività di early warning e consentire la rapida adozione di misure di controllo ed eradicazione e va effettuato un monitoraggio intensificato negli allevamenti appartenenti alla categoria degli svezzatori presenti nelle regioni ad alto rischio di cui al Decreto del Ministero della salute 14 marzo 2018.

Nota della Regione Veneto del 05/12/2022 prot. n. 0561070 avente come oggetto: “Influenza aviaria ad alta patogenicità (HPAI). Trasmissione dispositivo ministeriale prot. n.029093-01/12/2022-DGSAF e indicazioni operative per il territorio regionale”. Si segnala che in calce alla dispositivo ministeriale è allegata la tabella riassuntiva per influenza aviaria in Veneto.

Dispositivo dirigenziale del Ministero della Salute del 01/12/2022 prot. n. 0029093 con oggetto: Influenza aviaria ad alta patogenicità H5N1 – Dispositivo recante misure di controllo e sorveglianza per prevenire l’introduzione e l’ulteriore diffusione dell’influenza aviaria.

Ordinanza della Regione Veneto N° 112 del 30 novembre 2022 con oggetto: “Influenza aviaria ad alta patogenicità H5N1 – Proroga delle disposizioni di cui alle OPGR n. 91 del 21 ottobre 2022 e n. 92 del 5 novembre 2022, incluso il divieto di accasamento di tacchini da carne nella Zona di Ulteriore Restrizione (ZUR) in territori delle province di Verona, Vicenza e Padova.”

 

Influenza aviaria: situazione epidemiologica in Italia – HPAI al 30 novembre 2022
  • Focolai in Italia | PDF (Ultimo aggiornamento: 30/11/2022)
  • Positività nei selvatici in Italia | PDF (Ultimo aggiornamento: 30/11/2022)
  • Mappa focolai | PDF (Ultimo aggiornamento: 30/11/2022)

 

 

Mappa ZS e ZP focolaio Zevio (1 dicembre 2022)

 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top