Breaking news

Sei in:

Linee guida per l’Atto aziendale. Concluse le audizioni, la prossima settimana in Quinta commissione la discussione per il parere

Si è conclusa in Quinta commissione, con l’audizione della Conferenza regionale permanente per la programmazione sanitaria e socio-sanitaria, la fase delle audizioni in ordine al Pagr n. 189, linee guida per la predisposizione da parte delle aziende ed enti del Ssr del nuovo atto aziendale. L’audizione dei sindaci è seguito a quelle dei sindacati e delle associazioni rappresentative della sanità veneta che si sono tenute nelle scorse settimane. I rappresentanti del Sivemp Veneto erano stati auditi lo scorso 16 giugno scorso. Ora toccherà a presidente e consiglieri della Commissione consiliare sanità, martedì 25 luglio, tirare le fila delle osservazioni ricevute e formulare il proprio parere da inviare alla Giunta regionale. L’intenzione del presidente Fabrizio Boron sarebbe quella di concludere la fase della discussione martedì stesso. Sulla base anche di questo parere poi la Regione licenzierà le Linee guida per l’Atto aziendale e l’organizzazione del Dipartimento di prevenzione nella loro versione definitiva.

Al termine dei lavori di ieri, il presidente ha sottolineato: “Oggi in Commissione abbiamo ricevuto la Rappresentanza dei sindaci del Veneto e in particolare coloro che rivestivano il ruolo di Presidenti nell’ambito delle ex 21 Ulss, ora configurate come Distretti dopo la riforma della legge 19. La rappresentanza dei Sindaci è stata udita in relazione alle linee guida degli atti aziendali, un atto importantissimo che deve essere deliberato quanto prima per la nuova organizzazione del Sistema Sanitario e di conseguenza per procedere a marce spedite verso la realizzazione della riforma che produrrà quei risparmi che andranno tradotti con nuovi servizi sul territorio”.

“I sindaci ci hanno fornito alcune indicazioni – prosegue il presidente Boron – riferite in particolare all’offerta sul territorio di servizi in ambito sociale: tra le proposte di modifica in questo settore, la figura del Coordinatore dei distretti e la possibilità di aggiungere ulteriori Unità operative territoriali. La Commissione ha dato la propria disponibilità, già a partire dalla discussione della prossima settimana, ad accettare queste richieste di modifica. Ci stiamo avviando, quindi, verso la conclusione dell’iter di questo provvedimento destinato, tramite il varo delle linee guida agli atti aziendali, a dare il via alla riforma nel suo complesso”.

20 luglio 2017

 

 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top