Sei in:

Mers. Salgono a 30 i casi di infezione in Corea del Sud. Cresce la preoccupazione per la diffusione della malattia. Nella provincia di Seul chiuse 200 scuole

(Reuters Health) – Con i 5 nuovi casi confermati lo scorso fine settimana, salgono a 30 le persone che hanno contratto la Middle East Respiratory Syndrome (MERS) in Corea del Sud. Benché la trasmissione da uomo a uomo non sia ancora sostenuta, si potrebbe aprire uno scenario preoccupante se il virus cambiasse e si diffondesse rapidamente, come è accaduto per la SARS (Severe Acute Respiratory Syndrome) che nel 2002-2003 uccise circa 800 persone nel mondo.

La MERS è stata isolata nell’uomo nel 2012 ed è causata da un coronavirus appartenente alla stessa famiglia di quello che ha dato origine ai casi di SARS. Secondo l’OMS, la mortalità legata alla MERS è del 38%. Attualmente in Corea del Sud ci sono 1300 persone in quarantena o in isolamento e più di 200 scuole delle provincia di Gyeonggi, intorno alla capitale Seul, sono state chiuse. Secondo i dati diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, i casi complessivi di MERS nel mondo sono 1.166, di cui 436 si sono rivelati mortali.

Ju-min Park (Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science) – 3 giugno 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top