Breaking news

Sei in:

Pa non paga l’autonoleggio. Debiti per 50mln verso imprese settore

I dati del 12° rapporto Aniasa. Convenzioni Consip troppo vincolanti per le aziende. Accumulati debiti per 50 mln verso le imprese del settore

P.a. fuori di 50 milioni con le società di autonoleggio. Il dato è emerso ieri, durante la presentazione del 12° Rapporto Aniasa (Associazione nazionale industria dell’autonoleggio e servizi automobilistici) che si è svolta a Milano, presso Palazzo Clerici. Attualmente l’apporto di auto alla pubblica amministrazione su tutto il territorio nazionale, avviene in base alle stime effettuate dalla Consip. Questa ogni anno, indice una gara di appalto avente a oggetto la fornitura di auto per tutta la pubblica amministrazione su scala nazionale. Una volta aggiudicata la gara all’impresa che ha fornito l’offerta economica più vantaggiosa, questa sarà tenuta a stipulare una convenzione con la Consip, tale per cui, ogni ente appartenente alla pubblica amministrazione, potrà ottenere la fornitura di auto necessaria. Questo indipendentemente dal fatto che l’ente richiedente abbia effettivamente una situazione economica in regola o meno. La società aggiudicataria della gara, in base alla convenzione, non è quindi nella posizione di poter rifiutare la fornitura di autovetture, in nessun caso. In base a quanto emerso durante la presentazione del Rapporto annuale dell’Aniasa, il risultato di questo meccanismo, ha portato negli anni a fare si che la pubblica amministrazione sia arrivata ad vere un debito complessivo di più di 50 milioni di euro, nei confronti delle società facenti parte dell’Associazione. A questo proposito, il presidente di Aniasa, Paolo Ghinolfi, ha dichiarato che «il decreto pagamenti che il governo sta varando, dovrebbe dare ossigeno alle aziende fornitrici di servizi alla pubblica amministrazione, ma il nostro timore è che le risorse potrebbero non essere sufficienti». A fronte di questa situazione, quei comparti della pubblica amministrazione che invece risultano essere in regola da un punto di vista finanziario, negli ultimi anni, hanno preferito non avvalersi di questo meccanismo. I singoli enti infatti, ove lo ritengano opportuno, possono scegliere di rivolgersi direttamente ad altre imprese operanti nel settore dell’autonoleggio, purché queste pongano delle condizioni economiche corrispondenti ai parametri standard previsti dalla Consip. I dati forniti da Aniasa mostrano come l’intera pubblica amministrazione rappresenti quasi il 10% della clientela complessiva nel mercato dell’autonoleggio, in particolare, ad oggi sono 44 mila i veicoli noleggiati a lungo termine dalle realtà pubblica amministrazione per le specifiche esigenze di trasporto. «Il noleggio sta diventando uno dei principali strumenti per la riduzione dei costi all’interno dell’ amministrazione» ha concluso il presidente Ghinolfi «ed è per questo che è importante che i debiti siano saldati, perché nessuna impresa associata Aniasa vorrebbe arrivare al punto di dover sospendere il servizio di fornitura».

ItaliaOggi – 9 maggio 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top