Breaking news

Sei in:

Peste suina africana: dal Ministero della Salute il Piano nazionale di sorveglianza ed eradicazione 2023 integrato secondo le richieste della Commissione Ue

Il Ministero della salute ha diffuso il Piano nazionale di sorveglianza ed eradicazione 2023 per la Peste Suina Africana inviato alla Commissione europea nel maggio 2022, per l’ammissione delle misure previste al cofinanziamento, e successivamente integrato sulla base delle richieste della Commissione UE a dicembre 2022.

Il Ministero raccomanda con particolare riferimento alla programmazione delle attività di formazione e di simulazione, di predisporre ogni elemento utile in ambito di preparazione alla gestione di una eventuale emergenza, in termini di individuazione delle zone di restrizione e delle attività da porre in essere nelle stesse (ricerca attiva delle carcasse, raccolta, gestione e smaltimento carcasse, abbattimenti in allevamento, controlli, campionamenti, individuazione dei tracciati e installazione delle reti di recinzione etc…).
Analogamente devono essere poste in essere così come indicate le attività di sorveglianza, la corretta alimentazione dei flussi informativi, le verifiche in materia di biosicurezza ed ogni altra attività contemplata dal Piano. Si raccomanda inoltre il rispetto dell’esecuzione dei test per la sorveglianza come indicati dalle relative tabelle di previsione nel numero e nella tipologia dei test programmati, sia nel domestico che nel selvatico.

 

ALLEGATI

La nota del Ministero 

Piano nazionale di sorveglianza ed eradicazione 2023 

Allegato 1 SARDEGNA dati storici 

Allegato 1 ITALIA criteri biosicurezza 

Allegato 2 SARDEGNA mappa zona infetta 

Allegato 2b ITALIA tabella rendicontazione ricerca carcasse 

Allegato 3 ITALIA biosicurezza selvatico 

Allegato 3 SARDEGNA analisi del rischio 

Allegato 4 SARDEGNA dati storici sorveglianza passiva 

 

Fonte:  S.I.Ve.M.P.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top