Breaking news

Sei in:

Peste suina africana. Dopo il caso in provincia di Rieti Minsalute e Commissario ampliano la zona infetta nel Lazio con una nuova ordinanza. Le positività salgono a 15

Il Ministero della salute ha diffuso il Dispositivo a firma congiunta del Commissario straordinario alla peste suina africana e del Direttore  generale della sanità animale e dei farmaci veterinari recante “Modifica del dispositivo concernente “Istituzione di una zona infetta a seguito di conferma di casi di peste suina africana nei selvatici nella Regione Lazio”.

Dopo la conferma, il 24 maggio, di un caso di PSA al di fuori dalla zona infetta (in località Labaro), il gruppo operativo di esperti convocato dal Ministero della Salute ha ritenuto necessario ampliare la zona infetta già definita il 16 maggio scorso. La precedente delimitazione della zona infetta faceva seguito a un caso di peste suina africana in un cinghiale in fin di vita, rinvenuto in prossimità della riserva naturale dell’Insugherata nel Comune di Roma


site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top