Breaking news

Sei in:

Pesticidi in zenzero dal Nicaragua, cromo in coltelli cinesi e escherichia in vongole italiane. Ritirati dal mercato europeo 64 prodotti

Nella settimana n°13 del 2015 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 64 (12 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia che non implicano un intervento urgente comprende un caso: alto contenuto di alluminio in farina di banano dagli Stati Uniti.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: migrazione di cromo da set per barbecue dalla Cina; migrazione di cromo dal set di coltelli cinesi; residui di pesticida (ciproconazolo) in zenzero dal Nicaragua; eccesso di Escherichia coli in vongole vive italiane (distribuite in Germania); infestazione parassitaria da Anisakis simplex di rana pescatrice refrigerata (Lophius piscatorius) dalla Francia; aflatossine in arachidi dal Gambia; mercurio in due lotti filetti di pesce spada fresco (Xiphias gladius) dalla Spagna.

E ancora: pelapatate dalla Cina in materiale non adatto al contatto con alimenti (in acciaio inox AISI 201); sostanza non autorizzata (carbendazim) in riso dall’India; norovirus in ostriche (Crassostrea gigas) dalla Francia, via Monaco; eccesso di Escherichia coli in mitili vivi (Mytilus galloprovincialis) dalla Spagna.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato, la Finlandia segnala la presenza di DNA di ruminanti in farina di pesce destinata a mangime (distribuita anche in Estonia e Lettonia)

Valeria Nardi – Il Fatto alimentare – 1 aprile 2015 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top