Breaking news

Sei in:

Piemonte. Si è insediata la Commissione di esperti: entro settembre la nomina del nuovo Direttore generale dello Zooprofilattico Sperimentale

Antonio Saitta, assessore alla Sanità, spiega: “Per la nomina abbiamo seguito lo stesso metodo adottato per la scelta dei direttori generali delle aziende sanitarie regionali: una commissione di personalità indipendenti ed esperte, nominata secondo i criteri previsti dalla legge, con il compito di vagliare le candidature e di predisporre un elenco dei soggetti idonei in quanto in possesso dei requisiti richiesti”.

Si è insediata la Commissione di esperti incaricata di esaminare le candidature per la carica di Direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, strumento tecnico-scientifico che garantisce alle aziende sanitarie le prestazioni e la collaborazione necessarie all’attività di tutela della sanità umana, della sanità e del benessere animale, della sicurezza alimentare e dell’igiene delle produzioni zootecniche.

La Commissione è costituita da tre componenti: la professoressa Angela Testi (designata dal Dipartimento di Economia dell’Università di Genova), Massimo Tarantino (designato dall’Agenas – Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) e Silvano Severini (designato d’intesa tra le Regioni Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta).

Commenta l’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta: “Per la nomina del direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico sperimentale abbiamo seguito lo stesso metodo adottato per la scelta dei direttori generali delle aziende sanitarie regionali: una commissione di personalità indipendenti ed esperte, nominata secondo i criteri previsti dalla legge, con il compito di vagliare le candidature e di predisporre un elenco dei soggetti idonei in quanto in possesso dei requisiti richiesti. Un metodo di scelta trasparente e meritocratico. Anche in questo caso la Commissione opererà senza oneri per le finanze regionali. Dobbiamo fare in fretta e porre fine alla situazione di incertezza che da troppo tempo condiziona l’operato dell’Istituto. Ricordo che dal 2012 la dottoressa Maria Caramelli gestisce l’ente in regime di proroga. A fine luglio aveva annunciato l’intenzione di lasciare, e la ringrazio per il ripensamento e la scelta di rimanere in carica in questa fase di completamento delle nomine. L’Istituto Zooprofilattico deve continuare a funzionare e ribadisco l’impegno della Regione Piemonte, d’intesa con la Liguria e la Valle d’Aosta, a giungere alla nomina del nuove direttore generale entro la fine del mese di settembre”.

L’Istituto Zooprofilattico sperimentale, con sede a Torino, svolge una serie di funzioni di grande rilevanza, tra le quali il controllo sugli alimenti di origine animale e sull’alimentazione animale, la profilassi delle malattie infettive e diffusive degli animali, la sorveglianza epidemiologica nell’ambito della sanità animale, e la formazione di personale specializzato nel campo della zooprofilassi.

QS –  2 settembre 2015

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top