Breaking news

Sei in:

Si riaccende il focolaio di listeria in Danimarca e i morti salgono a diciannove. La fonte non è stata individuata

In aprile, in Danimarca, ci sono stati cinque casi di persone infettate dal batterio della listeria in una sola settimana, due delle quali sono decedute in meno di un mese, andando ad aggiungersi alle 17 persone morte per listeriosi lo scorso anno, di cui 12 in meno di un mese. Il focolaio era comparso in agosto e aveva infettato 41 persone.

La fonte della contaminazione era stata individuata nelle tradizionali salsicce danesi, le “Rullepeolse”, prodotte da un’azienda vicino a Copenaghen, la Jørn A. Rullepølser, che le aveva ritirate insieme ad altri trenta prodotti e che poi aveva cessato l’attività. Ora, in due dei cinque casi di aprile, il batterio che ha causato le nuove infezioni è uguale a quello dello scorso anno e quindi è possibile che la precedente epidemia si sia riaccesa, anche se la fonte non è stata individuata.

Il Danish State Serum Insitute, che sta seguendo la vicenda, osserva che normalmente, in Danimarca, si registrano circa cinquanta casi di listeriosi l’anno ma che nel 2009 e nel 2014 ce ne sono stati 90-100. Si tratta prevalentemente di persone con il sistema immunitario indebolito. Il tasso di mortalità registrato con il focolaio del 2014 è superiore al 25% normalmente osservato.

La listeriosi è una malattia rara ma grave, causata dal consumo di cibi contaminati dal batterio Listeria monocytogenes. I sintomi possono manifestarsi dopo pochi giorni o dopo alcune settimane e sono caratterizzati da febbre, brividi e dolori muscolari, a volte preceduti da diarrea e altri disturbi gastrointestinali. I soggetti più a rischio sono gli over 65, le persone con sistema immunitario indebolito e le donne in gravidanza, in cui a essere colpito può essere anche il feto. La cottura dei cibi e il lavaggio accurato delle verdure prima del consumo sono le forme di prevenzione più efficaci.

Beniamino Bonardi – Il Fatto alimentare – 11 maggio 2015 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top