Sei in:

Stati Uniti: limitate le velocità sulle linee di macellazione. La Corte Federale ha annullato una disposizione dell’USDA: non ha considerato l’impatto sulla sicurezza dei lavoratori

Il 31 marzo 2021, la Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Minnesota ha annullato una parte della norma finale del FSIS (Servizio di sicurezza e ispezione alimentare) che istituisce un “nuovo sistema di ispezione della macellazione dei suini” (NSIS) volontario. La Corte ha rilevato che FSIS ha violato la legge sulla procedura amministrativa perché non ha considerato l’impatto dell’aumento della velocità della linea sulla sicurezza dei lavoratori. La decisione della Corte rimuove il limite massimo di velocità di linea per gli stabilimenti NSIS. Le altre disposizioni della norma finale non sono state interessate dalla decisione della Corte.
Secondo il National Council of Pork Producers of the United States (NPPC), la recente decisione della corte distrettuale federale si tradurrà in una perdita del 2,5% di capacità degli impianti di lavorazione della carne suina a livello nazionale e una riduzione delle entrate di oltre $ 80 milioni per i piccoli produttori di suini americani, secondo un’analisi del Dr. Dermot Hayes, economista della Iowa State University.
La decisione della Corte Federale ha annullato una disposizione del New Pork Inspection System (NSIS) dell’USDA che consente velocità di linea più elevate nei macelli. NSIS, avviato durante l’amministrazione Clinton e valutato in cinque impianti pilota nell’arco di 20 anni, è stato approvato per l’adozione a livello di settore nel 2019.
In questo momento, gli stabilimenti che operano sotto NSIS dovrebbero prepararsi a tornare a una velocità massima di linea di 1.106 capi all’ora il 30 giugno 2021.
Mercoledì 26 maggio 2021/ FSIS e NPPC/ Stati Uniti.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top