Breaking news

Sei in:

Stop Imu, esentati gli immobili destinati alla ricerca scientifica a decorrere dal 2014

Avevano fatto scalpore i conti salati dell’Imu – rispettivamente da 89mila e da 360 mila euro – che la Città della Speranza di Padova e l’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano si sono visti accollare.

Il decreto legge pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale cambia definitivamente rotta. Nel provvedimento infatti si aggiungono gli immobili «destinati esclusivamente allo svolgimento di attività di ricerca scientifica» alla lista di quelli esenti dall’imposta. «La disposizione – si legge nel decreto – si applica a decorrere dal periodo di imposta 2014», e dunque si riferisce alla nuova tassazione. Soddisfatta del risultato Ilaria Capua, virologa e ricercatrice ora parlamentare (Scelta Civica), vice presidente della Commissione Cultura della Camera, tra i promotori di questa misura. Il nuovo provvedimento, che si inserisce in un ben più ampio pacchetto Imu di esenzioni, suscita però qualche perplessità. «Non vorrei che alla fine, in un contesto di continue risorse da reperire e saldi da non variare, finisse con il tradursi in un minor flusso di fondi per la ricerca – commenta Capua – con la conseguenza di rendere questo settore, vitale per lo sviluppo del Paese, debole in assoluto e, soprattutto, nei confronti della competizione internazionale».

Il Sole 24 Ore – 2 settembre 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top